adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

UEFA Euro 2020

sabato 17 Luglio, 2021 | di Edoardo Peretti
UEFA Euro 2020
TV
0
Facebooktwittermail

Notti magiche
La sedicesima edizione dell’Europeo è stata in qualche modo all’insegna della rinascita e della resurrezione. Ovvia e prevista è stata la resurrezione del calcio come spettacolo e identità collettiva per cui è necessaria, in particolare in manifestazioni come europei e mondiali, la presenza fisica dei tifosi: il ritorno di uno spettacolo che le contingenze globali hanno reso il simbolo di una rinascita nel senso più ampio del termine. Poco prevista alla vigilia è stata invece la resurrezione calcistica degli azzurri, protagonisti di un mezzo miracolo sportivo, spinti e accolti da una carica di entusiasmo, probabilmente superiore anche al mondiale del 2006, che nasce anche dalla percezione di un qualche legame simbolico tra la rinascita sportiva della squadra e quella post-pandemica della nazione, e che in quest’ottica è stato raccontato.

È pacifico e risaputo che, piaccia o non piaccia, il calcio ha, come tutte le “religioni” popolari di massa, connotazioni e significati talvolta ambigui e complessi, che vanno oltre il campo e che possono dare materiale ad antropologi, sociologi e storici culturali. Si legga questo articolo sui legami tra i risultati della nazionale francese, l’integrazione e l’idea di società multietnica, o si pensi  allo shock non solo calcistico nell’Inghilterra che sperava di inaugurare simbolicamente, con “il ritorno a casa” del trofeo, la nuova era e l’orgoglio post-Brexit. Salvo ritrovarsi con un accenno di ritorno degli Hooligans, sintomo di disagio sociale, e con insulti razzisti nei confronti dei giovani malcapitati rigoristi che del post-Brexit hanno messo in primo piano gli aspetti di razzismo, paura e chiusura.

Altrettanto pacifico è come queste connotazioni più profonde e complesse vengano riassunte e semplificate dal tono nazionalpopolare con cui questo sport viene raccontato e percepito. Nelle narrazioni più mainstream di questi europei, la resurrezione collettiva post-pandemica e la resurrezione calcistica della nostra nazionale sono infatti andate a braccetto fin dalle immediate reazioni alla vittoria. Emblematico, nella sua tipica pomposa retorica, è stato il discorso di Fabio Caressa, tutto incentrato sulla vittoria come collante e rinascita di un popolo piegato da pandemia, sofferenze, morti e lockdown; più raffinato e dotto, ma nella sostanza simile, il magniloquente, a metà strada tra D’Annunzio e Carducci, elenco di importanti località italiane che rialzano la testa fatto dal radiocronista Francesco Repice pochi secondi dopo l’ultima parata di Donnarumma.

Il dualismo Rai – Sky per il resto non ha portato grosse sorprese; ecumenico, post-democristiano e governativo l’approccio della tv di stato, non tanto nella professionalità dei telecronisti, quanto nel circo degli approfondimenti post-partita con i soliti volti ed ex calciatori non sempre a loro agio; più circense e con molti telecronisti ai confini della maschera autoparodica Sky, dove però sono state mediamente più approfondite le riflessioni post-partita e più evidente anche l’attenzione a raccontare il calcio di squadre che non fossero l’Italia. 

Se i social e i nuovi media sono stati ancor più del recente passato veicolo di simboli, messaggi e sguardi oltre il campo da gioco – su tutti, la cassa di risonanza data agli inginocchiamenti legati al Black Lives Matter  -, le nuove realtà mediali iniziano ad essere protagoniste anche a livello più strettamente calcistico. Su Twitch è stato possibile assistere, per esempio, alla Bobo Tv, dove quattro amici ex calciatori (Vieri, Adani, Ventola e Cassano) trovano un curioso equilibrio, talvolta nella stessa frase, tra il cazzeggio, i commenti da vecchio bar dello sport e più competenti riflessioni o più centrati approfondimenti.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly