adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

P.S. Burn This Letter Please

sabato 17 Luglio, 2021 | di Marta Corato
P.S. Burn This Letter Please
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Lettere incendiarie
Se la situazione per le persone LGBTQ+ nel mondo occidentale è tuttora piuttosto difficile, non è sorprendente pensare quanto fosse tremenda nel passato, e quanto i diritti (insufficienti) di cui godiamo oggi siano merito della lotta e del desiderio di libertà di chi è venut* prima di noi.

Quest’anno il BFI Flare, il festival a tematica LGBTQ+ del British Film Institute, ha dedicato uno spazio particolare ai film (sia documentari che feature) dedicati a chi ha vissuto nell’oscurità, e ora merita di vedere la luce. È questo il caso dello straordinario gruppo di drag queen e persone trans al centro di P.S. Burn This Letter Please. La premessa del documentario è fornita dallo straordinario ritrovamento di un’enorme quantità di lettere scritte ad un amico comune da persone che frequentavano la comunità underground delle female impersonators di New York negli iper-omofobici anni ’50. 

I registi Michael Seligman e Jennifer Tiexiera seguono le vite di queste persone, che si svolgevano ai margini della società, attraverso le testimonianze degli autori e autrici stess* delle lettere, ormai ultraottuagenar* ma con la stessa energia di settant’anni fa. Ad accompagnare i loro aneddoti c’è una valanga di materiale d’epoca, in parte di repertorio, ma soprattutto fornito dagli stessi soggetti del documentario. Le lettere, conservate gelosamente per mezzo secolo e riscoperte per caso – invece che essere bruciate, visto il loro contributo spinoso sia a livello politico che a livello di gossip – forniscono già una premessa invitante, ma il loro contenuto supera ogni possibile aspettativa: si va dalla violenza della polizia, alle serate di gala per drag queen, a un furto milionario di parrucche. 

L* protagonist* sono dei personaggi irresistibili, e la loro testimonianza tanto divertente quanto preziosa: è una finestra su un momento della storia LGBTQ+, la New York pre-Stonewall, in gran parte impossibile da ricostruire. C’è moltissimo di divertente e, come inevitabile nelle narrazioni della storia queer, moltissimo di difficile: le nostre female impersonators escono dagli anni ’50 e passano per le lotte per i diritti civili, gli anni distruttivi dell’epidemia AIDS, e infine, per alcun* di loro, l’incombere della vecchiaia. La mano amorevole dei registi è fondamentale per organizzare questa esplosione di materiale – e l’entusiasmo caotico delle voci narranti – in una narrativa che abbia senso, e che sia celebrativa ma anche educativa, riempiendo i vuoti “storici” senza spezzare il ritmo del racconto. Sono la straordinaria cura e l’editing stringente a legare insieme un documentario che riesce a essere tanto spassoso quanto devastante. 

P.S. Burn This Letter Please [Stati Uniti, 2020] REGIA Michael Seligman, Jennifer Tiexiera. SCENEGGIATURA Michael Seligman, Jennifer Tiexiera. FOTOGRAFIA Zachary Shields.
MUSICHE Jonathan Kirkscey.
Documentario, durata 101 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly