adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il trash e la tv

sabato 7 Agosto, 2021 | di Eleonora Degrassi
Il trash e la tv
TV
2
Facebooktwittermail

Un amore indissolubile
Il trash e la tv, un rapporto duro a morire, stretti come sono da un legame impossibile da sciogliere. Tale relazione amorosa, quasi tossica, si fa ancora più indissolubile da quando il mondo social, con tutte le sue ramificazioni e declinazioni, si è interessato ad essa. Meme, parodie, modi di dire dei protagonisti diventano armi per cavalcare l’onda del successo – perché sì, lo si deve dire, il trash va di moda, nonostante tutto, e va ancora di più la sua estensione/espansione su Instagram, Twitter, YouTube e Twitch – o meglio per intensificare quel successo, perché l’universo social arriva dopo la televisione, allargando il bacino d’utenza.

I programmi trash, dalle versioni vip o nip del Grande Fratello alle anime perse alla ricerca di fama e celebrità (L’Isola dei Famosi), passando per gli struggimenti di coppie che tentano di “mettere alla prova” i propri sentimenti in Temptation Island, arrivano ad un pubblico vastissimo proprio grazie alle reaction fatte da youtuber che si prendono gioco dei malcapitati, grazie ai meme che ridicolizzano situazioni, gesti, “ignoranze”.

Sulle varie pagine e sulle piattaforme si schernisce, mettendo alla berlina chi crede di essere simpatico e di avere successo, si enfatizzano pubblicamente i punti deboli di chi sceglie di entrare nel fatato e malefico mondo della tv. Non vale più tanto e solo il programma in sé, ormai piatto format che si ripete inesorabilmente, di anno in anno, di edizione in edizione, rappresentazione della stanca e scarsa originalità di chi crea. Vale molto di più la vita fuori da quella casa, da quell’isola, da quello studio e l’opinione di chi gioca su ciò che spesso neppure ha seguito.

Un paradosso, sono più importanti l’ipertrofico ed espanso “extradiegetico”, il giudizio di chi guarda, invece che il soggetto, il protagonista. I personaggi che partecipano sono la massima espressione di tutti i difetti umani: sono uomini gelosi, misogini, razzisti, sessisti, violenti, sono donne spesso vittime, bersaglio di pregiudizi e umiliazioni; non si tratta quindi dei migliori, di coloro che sanno fare, possono insegnare, ma di coloro che sono dèi talmente pagani da diventare plebe. Le stelle del trash si riciclano, di solito sono piccoli personaggi, “eroi” ed “eroine” che interpretano sé stessi in un eterno ritorno: Cristiano Malgioglio, Valeria Marini, Pamela Prati, nuovi mostri dei reality, celebrano chi sono stati, riempiono i vuoti della loro carriera con programmi che possono portarli ad una sovraesposizione mediatica. Le puntate di questi programmi, ormai un vero e proprio genere della tv, vivono e rivivono di momenti che vengono inseriti in un altro contesto, diventando qualcosa di diverso, ed è proprio questo forse il centro, il punto più interessante. Quelle immagini, quei piccoli video, quelle reaction diventano narrazioni di una società che spesso inciampa e di un’altra che guarda e fa del ridicolo uno strumento di analisi.

2 Comments

  1. Moschio says:

    C’è anche da analizzare che ormai questi programmi che, in quanto reality, sono per “definizione” finti nella loro scrittura invece di creare situazioni scandalistiche o solo pruruginose mettono su piazza violenze verbali e non. Ormai la tv ha bisogno di scontri, una volta invece bastava far trombare due all’interno della casa del “Grande fratello” per fare audience…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly