adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Mr. Robot – Season 1

sabato 3 ottobre, 2015 | di Marco Longo
Mr. Robot – Season 1
Serie TV
2
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Cospirazione o delirio?
A fine giugno 2015 USA Network avviava la programmazione estiva dei dieci episodi di Mr. Robot, dopo una ramificata presentazione del pilot su piattaforme on-demand e altrettanto fruttuosi riscontri di partenza.

La storia di Elliot Alderson, ingegnere informatico e hacker a New York, sociofobico e tossicodipendente, ossessionato dalla possibilità di criptare attraverso la rete le vite degli altri e i loro più oscuri segreti, ha il merito di contaminare un plot a base eminentemente psicologica di una forte, seppur non originalissima, suggestione fantapolitica: siamo dalle parti di Fight Club, come naturalmente molti hanno sostenuto, ma non suona troppo pretestuoso scomodare alcune situazioni dell’ultimo Lynch nell’inquadrare il gusto per una messinscena sospesa, giocata su vuoti e silenzi surreali. Certo, tutto accade entro i ferrei codici della timing televisiva, ben altra cosa sondare il labirinto della mente come certo cinema è stato capace di fare. mediacritica_mr_robot_290Tuttavia Mr. Robot gioca in forma di spirale il progressivo innescarsi dell’intreccio, ribaltando di 180° la cornice del folgorante primo episodio: impiegato come addetto alla sicurezza informatica presso la Allsafe, a sua volta a servizio della multinazionale E Corp, Elliot viene avvicinato da un misterioso anarco-insurrezionalista, il Mr. Robot del titolo, che conosce le sue attività illegali e vuole coinvolgerlo nelle imprese della segretissima fsociety. Il piano è quello di un mastodontico attacco informatico, proprio ai danni della E(vil) Corp, al fine di cancellare definitivamente il debito pubblico verso le banche, e smascherare la corruzione dei potenti. Inutile dire che non tutto è come sembra, e ben presto l’improbabile situazione di partenza assume i contorni ancor più confusi del delirio psichico. Per essere spiegata: cosa appartiene alla realtà e cosa macina nella mente disturbata di Elliot? Quali segreti si nascondono dietro alla sua doppia vita, alla relazione con l’amica e collega Angela, ai membri della fsociety? Chi è Mr. Robot? L’arco di trasformazione di Elliot è, contrariamente ai percorsi tradizionali, interamente votato alla dissoluzione delle certezze, con molte domande già pronte ad essere sviluppate nella seconda stagione. Cosa resta dunque di questo piccolo gioiello mancato, ora vibrante, ora confuso e stereotipato? Probabilmente la sua proposta visiva, giocata sulla preminenza delle inquadrature fisse e sullo stravolgimento della famosa regola dei terzi, alla base della teoria della corretta composizione dell’immagine: i personaggi aderiscono ai bordi, sono sempre troppo vicini o troppo lontani, con troppa o troppo poca aria in testa. Sono instabili, preda di forze centrifughe, forse tutti una proiezione deviata del loro spettatore/burattinaio. La fortuna è che, ad accompagnare questa delirante cospirazione, l’ideatore Sam Esmail riesca a metter su una colonna sonora di tutto rispetto. Ascoltare per credere.

Mr. Robot [id., USA 2015] IDEATORE Sam Esmail.
CAST Rami Malek, Christian Slater, Portia Doubleday, Carly Chaikin, Martin Wallström.
Drammatico/Thriller, durata 45 minuti (episodio), stagioni 1.

Mr. Robot – Season 1
3.7 10 74%

2 Comments

  1. griso says:

    Secondo me Mr. Robot merita molto di più, anche 5 stelle.
    E’ una ventata di novità importante, con una bella trama, ottima recitazione e finalmente gli hacker sono rappresentati in una maniera precisa e veritiera.

    Il prodotto sorpresa di quest’anno per eccellenza!

  2. JaneLane says:

    Sono d’accordo con la recensione, un risultato altalenante, non tanto per la prevedibilità dei colpi di scena, quanto per certe rappresentazioni stereotipate. la confusione che prende il sopravvento nel finale è davvero troppa per essere voluta. su tutti il personaggio di Tyrell, troppo schematico e insopportabile per meritarsi un finale avvolto nel mistero. Ottimo Rami Maleck e bello il delirio della puntata 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly