adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

American Horror Story: Cult – Season 7

sabato 25 novembre, 2017 | di Eleonora Degrassi
American Horror Story: Cult – Season 7
Serie TV
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

L’inverno del nostro scontento
“I think there’s something wrong with me. I don’t know what’s real anymore”, così Ally (Sarah Paulson), protagonista di American Horror Story: Cult, racconta il suo malessere, la sua paura incondizionata di buchi, clown e sangue, che si è espressa con tutta la forza possibile dopo l’11 settembre 2001 e che ora esplode nella notte dell’8 novembre 2016 (elezione del nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America).

Ryan Murphy, ideatore della serie, ha cercato di rappresentare angosce e fobie che tormentano l’Uomo infilandosi in quel grumo di paranoie, incubi e sangue. Case infestate, mostri, clown sono stati gli strumenti con cui Murphy ha eviscerato l’essere umano rendendolo infragilito e tremante, ma Cult fa un passo in più, almeno nell’intenzione: il terrore deriva dalla realtà, l’elezione di Trump. mediacritica_ahs_cult_290Il neoeletto è l’horror più orrorifico possibile e lo show parte proprio da due visioni opposte sull’evento: da una parte Ally, piangente e disperata per la vittoria del tycoon, dall’altra Kai, colto in un piacere orgasmatico per la stessa. Questi sono giorni bui in cui gli uomini cavalcano paura, disagio sociale e disparità, cavalli imbizzarriti che scalciano e disarcionano; il fantino di questa folle giostra è Kai (Evan Peters), una fata turchina malvagia e spietata che punta al controllo delle masse, umiliando, denigrando, uccidendo le minoranze, il diverso, chi non serve. Kai è misogino, razzista, fascistoide tutto teso al perseguimento dei sui scopi criminali (per fare ciò si candida a consigliere comunale e vince), e proprio per il culto della personalità crea una setta circondandosi di disperati. Il culto diventa centro e spiega quanto un capo sia in grado di plasmare le menti, incanalare le energie e diventano funzionali le interpretazioni da parte di Peters, di Charles Manson, David Kores, Jim Jones, Andy Warhol ma ciò appesantisce la narrazione distogliendo l’attenzione dall’idea principale. Kai è rappresentazione non solo del capo di Stato, dell’americano pro-Trump, ma è anche specchio dell’anima malata di un corpo sociale che si sta disgregando, di una nazione piena di contraddizioni. Sul versante opposto del villain c’è Ally, lesbica, moglie e madre, democratica, anti-Trump, è la nemica perfetta del leader. È, prima, vittima delle sue fragilità, poi, quando ha perso tutto, si dimostra guerriera che oscilla tra un lato e l’altro della barricata, ordisce trame per non perdere il figlio, per vendicarsi, per salvare il mondo. La contrapposizione Kai-Ally fa riferimento a quella Trump-Clinton e più in generale a quella uomo-donna, (il flashback di Valerie Solanas con il suo Manifesto SCUM e le dinamiche ad esso relative all’interno della serie) che pur avendo un valore esplicativo diventa pesante fardello se troppo insistito. American Horror Story: Cult sarebbe potuta essere una grande stagione, ne aveva tutti i requisiti, ma come spesso capita a questa serie si è persa avviluppandosi su se stessa.

American Horror Story: Cult [id., USA 2017] IDEATORE Ryan Murphy.
CAST Sarah Paulson, Evan Peters, Cheyenne Jackson, Billie Lourd, Alison Pill.
Horror, durata 60 minuti (episodio), stagione 7.

American Horror Story: Cult – Season 7
2.8 5 56%

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly