adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Mirna

domenica 24 Luglio, 2011 | di Francesco Grieco
Mirna
Inediti
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Premio Sergio Amidei, Gorizia 14-23 luglio 2011
ITALIA, 2009

Il regalo di un regista fuori dagli schemi
Opere italiane contemporanee come La bocca del lupo o Le quattro volte hanno dimostrato che fondere documentario e film di finzione, fino a renderne incerti i confini, anche al rischio di sconcertare lo spettatore e costringerlo ad una fruizione più attenta, è uno dei modi migliori per rigenerare l’ormai ultracentenaria Settima Arte.

Mirna, in programma al Premio Sergio Amidei 2011, è l’ultimo film realizzato da Corso Salani nel 2009, prima della morte prematura e improvvisa, e si caratterizza proprio per l’alternanza di un realismo semidocumentaristico e momenti lirici struggenti di grande, malinconica bellezza, ponendosi anche come modello per esordi recenti, come il parzialmente riuscito Hai paura del buio di Massimo Coppola, a cui lo accomuna anche il pedinamento quasi zavattiniano delle protagoniste femminili.
Un uso parco e discreto, ma sapiente della musica accompagna l’indagine psicologica e il viaggio di crescita personale della ventiseienne Mirna Alonso, tra Buenos Aires, troppo grande per lei, e le Ande, tra passato e presente, alla ricerca del suo posto nel mondo. Viandante dell’esistenza, Mirna è quasi sempre l’unica persona al centro delle inquadrature. Salani predilige primi piani, dettagli, tempi morti e pause descrittive e la macchina da presa è sovente addosso alla protagonista, ne esalta la bellezza non volgare e gli occhi profondi.
Gli sguardi in macchina di Mirna si rivolgono alla donna amata, Monica, che non vediamo mai, ma di cui sentiamo la voce fuori campo, e che perciò incombe come un fantasma per tutto il film, dialogando a distanza di tempo e di spazio con la protagonista e ripercorrendo l’evoluzione del loro rapporto sentimentale, interrotto dalla partenza di Mirna.
Le parole di Mirna e Monica, rispettivamente in spagnolo e in italiano, costituiscono la struttura ritmica del film, che è senza dubbio un esempio cristallino di cinema libero e soave, di difficile classificazione, necessario e personale. L’ultimo regalo di un regista indipendente, fuori dagli schemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly