adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Le avventure di Tintin – il segreto dell’unicorno

lunedì 31 Ottobre, 2011 | di Margherita Merlo
Le avventure di Tintin – il segreto dell’unicorno
Speciale
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Dissetarsi di tesori perduti
I guai sono dei sentimentali, si affezionano alle persone: c’è chi cerca di fuggirli e chi si immerge in essi anima e corpo. Un chiaro esempio di quest’ultima categoria è un giovanotto, il viso da bambino, un ribelle ciuffo rosso, un fox terrier sempre al suo fianco e un’attitudine particolare per le avventure.

E il mistero di un tesoro nascosto in fondo all’oceano, recuperabile grazie a indovinelli occultati in modellini di velieri, non poteva lasciarlo indifferente. Nato dalla penna di Hergé, fumettista belga che gli ha dato vita nel 1929, il personaggio trova nuova linfa approdando al cinema sotto la devota direzione di Spielberg, avventuroso esploratore di mondi sommersi. Sua è la decisione di utilizzare la performance capture, catturando qualsiasi movimento degli attori ma mantenendo la fisionomia originale pensata dal creatore, rendendola autentica, curata nei più nascosti particolari. Ciò che colpisce ulteriormente l’occhio affabulato dello spettatore è la realtà della luce, dal riflesso che produce su una superficie lucida, al chiarore di un lampione immerso nella foschia, fino ai granelli di polvere che fluttuano nell’aria e sono evidenziati dal fascio chiaro di una torcia. Un chiaroscuro che traduce tensione in scene che ricordano il noir anni ’30, che delinea il profilo concentrato di un giornalista sempre a caccia di fatti interessanti. La macchina da presa lo segue in mirabolanti scene d’azione tragi-comiche, cambiando angolo, passando attraverso i muri, sotto macchine in folle corsa, talvolta osservando attraverso le lenti di un binocolo. Le scene si avvicendano attraverso singolari effetti che rendono la pellicola un continuum dal tono frenetico nonostante eclissi temporali e spaziali, smorzato a volte dall’intervento degli agenti Dupont e Dupond. Il risultato è un’avventura intorno al mondo, dalla liscia superficie oceanica ai cieli tempestosi, fino alle torride dune del deserto, modellatrici di ricordi di una lotta e una vendetta perdute nei secoli. Un ritmo incalzante e avvincente riesce a far finire lo spettatore nel mezzo della ricerca, sempre in attesa al possibile colpo di scena, fino all’arrivo del finale lasciato prudentemente spalancato ad un possibile futuro seguito: un’eredità affidata al “signore degli anelli”.

VOTA IL FILM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly