adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

No – I giorni dell’arcobaleno

sabato 11 Maggio, 2013 | di Massimo Padoin
No – I giorni dell’arcobaleno
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE PABLO LARRAIN
Yo quiero que NO!
Pinochet, il Cile, e la dittatura militare che ha controllato il Paese: per Pablo Larraín questo ha sempre rappresentato il fuoricampo eccellente d’immersione dei propri personaggi in un contesto di cambiamento e dissoluzione societaria.

Una trilogia ideale che si completa con Tony Manero e Post Mortem, pellicole indissolubili dai loro due protagonisti (sempre interpretati da Alfredo Castro) e in cui quest’ultimi sono a loro volta indissolubili con il paesaggio tanto da formare una simbiosi registicamente rafforzata dalla sua adattabilità ai toni e ritmi dei personaggi. No, chiusura della trilogia,mediacritica_no2a rappresenta il tassello più importante nel suo ribaltamento prospettico della vicenda, in cui il fuori campo s’inserisce prepotentemente al centro del racconto: Pinochet, repressione e dittatura sono nominati ed elementi al centro della campagna pubblicitaria cuore narrativo di No. Larraín si adatta a ciò che vuole raccontare, senza perdere la propria personalità, la qualità delle immagini si accosta a quelle televisive perdendone in qualità tecnica ma non estetica, formando un unicum con gli spot televisivi originali e abolendo qualsiasi stacco temporale-visivo. E proprio in ciò risiede il vero concetto già al centro di Tony Manero: l’influenza estetica che la cultura statunitense esercita da sempre sugli altri immaginari. Perché proprio il protagonista, René (interpretato non a caso dal popolare Gael Garcìa Bernal), ideatore della campagna contro il “Sì” a Pinochet, è anche creativo di pubblicità commerciali e viatico principe della cultura capitalistica. Tutto in No è finalizzato a sottolineare questo contrasto, la sceneggiatura stessa riprende la struttura forte del cinema tipicamente politico statunitense adoperando elementi rincorrenti come l’uso della costruzione di una struttura tensiva e il rapporto di amicizia e rivalità con il coprotagonista, collega nel privato ma a capo della campagna per il “Sì”, e interpretato proprio da Alfredo Castro che chiude qui il trittico di personaggi spersonalizzati e distaccati rappresentanti di quella società che ha sempre assecondato Pinochet. No potrebbe incautamente rappresentare un’elevazione della retorica propagandistica ma al contrario diviene atto d’accusa di una società fino a quel punto, nella sua gran parte, condiscendente con il potere e convinta nel voto solo con l’allontanamento delle urgenze e responsabilità attraverso una campagna di stampo pubblicistico. L’incipit e la fine rappresentano questo: una società continuamente vista come pronta al cambiamento ma che invece è sempre soggetta ad un falso movimento.

No – I giorni dell’arcobaleno [No, Cile/USA/Francia 2012] REGIA Pablo Larraín.
CAST Gael Garcìa Bernal, Alfredo Castro, Néstor Cantillana, Antonia Zegers.
SCENEGGIATURA Pedro Peirano. FOTOGRAFIA Sergio Armstrong. MONTAGGIO Andrea Chignoli, Catalina Marín Duarte.
Drammatico/Storico, durata 115 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly