adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

64° Festival della Canzone di Sanremo – La prima serata

giovedì 20 Febbraio, 2014 | di Martina Bigotto
64° Festival della Canzone di Sanremo – La prima serata
TV
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Un Festival che non lascia mai indifferenti
Dopo un lungo anno di attesa, nel quale comunque il Festival non aveva mai ceduto il proprio status di protagonista mediatico (lo dimostra il continuo proliferare di indiscrezioni sugli ospiti, pronostici sui possibili vincitori e persino polemiche circa i costi della manifestazione), ecco che si riaccendono finalmente i riflettori sul palco dell’Ariston.

Man mano che la kermesse più famosa d’Italia si avvicina pare che ognuno non possa fare a meno di dire la sua: un diletto al quale sembrano non volersi sottrarre né i comuni cittadini né le star, con grande gioia dei media che fanno a gara per accaparrarsi dichiarazioni di ogni sorta a riguardo. Quando si parla di un fenomeno televisivo di questo calibro la curiosità e l’attesa non possono che essere altissime. Quest’anno però, a causa del protrarsi della difficile situazione politico-economica italiana, forse l’aspettativa generale pre-festival è stata ancora maggiore del solito, visto che la forza distruttiva dei dissesti idrogeologici verificatisi a macchia di leopardo su tutto il territorio nazionale non ha risparmiato nemmeno la vicina località ligure di Andora. E che il cast della manifestazione ne fosse conscio si è capito già dal preliminare siparietto comico di Pif, pensato proprio per sdrammatizzare in vista del successivo accorato appello per un pronto recupero delle tante bellezze del nostro Paese di Fazio.mediacritica_sanremo_64_290 Il presentatore non ha nemmeno il tempo di entrare nel vivo del discorso che assistiamo al triste gesto di due operai campani che minacciano di lanciarsi nel vuoto per esternare la propria difficile condizione professionale: un triste déjà-vu sanremese che Fazio riesce però a gestire bene, dimostrando sia una notevole aplomb che una spiccata umanità. Una volta risolto l’inceppamento dello scenario, lo spettacolo può iniziare per davvero. Ma la ritrovata spontaneità della Littizzetto (che dopo il precedente impacciato debutto sanremese capace persino di scolorire la sua brillante vena comica, ora a Sanremo sembra  finalmente sentirsi a casa), la simpatia dell’avvenente Casta, il suggestivo inedito duo Ligabue-Pagani e la presenza della vulcanica e sempre più flessuosa Carrà possono poco contro lo spettrale tono dimesso che sembra permeare la serata. Forse è ancora troppo presto per dirlo – dobbiamo infatti ancora ascoltare le canzoni degli altri campioni in gara e quelle dei giovani – ma non a caso molti testi sembrano voler parlare soprattutto degli aspri istanti che a volte riserva la vita (Arisa e Frankie Hi-Nrg Mc) o della necessità di continuare a fare sogni d’alto rango (De André). Persino quando i Perturbazione cantano – in veste solo apparentemente goliardica – le disavventure amorose di un smarrito playboy. Insomma, rispetto a molte altre edizioni, quello che finora si è intravisto è un Sanremo dal taglio cantautoriale, che pone l’accento sui contenuti e sui messaggi forti più che sulle indubbie capacità dei vocalizzi dei presenti. Un Festival che cerca di intrattenere al meglio un Paese in balia di una crisi multisettoriale che non sembra volersi affatto dissolvere, che non dimentica né la delicata situazione diplomatica dei Marò né i recenti dissesti ambientali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly