adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Il posto (1961)

sabato 30 Maggio, 2015 | di Massimo Padoin
Il posto (1961)
Film History
1
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE FESTA DELLA REPUBBLICA – IL DOPOGUERRA E IL BOOM ECONOMICO
Un posto è per sempre
I genitori se ne stanno in cucina a bisbigliare, nella stanza si trova il letto con Domenico ancora tra le coperte a far finta di dormire. Il padre e la madre parlano sommessamente quasi a proteggerlo nel suo ultimo periodo da non lavoratore, il giorno che viene sarà quello del test d’assunzione per un’azienda. Uscirà di casa poco dopo con il fratellino studente infatti, quando il sole è già alto, ma a breve dovrà uscire assieme al padre, quando l’alba ha ancora da mostrarsi per andare in città, a Milano, dove c’è lavoro.

La gente bisbiglia anche sul posto, nella sala in cui si trovano i candidati per il test, tra scambi di sguardi inebetiti di chi è appena uscito dall’aura protettiva della scuola-famiglia. Bisbigliano anche negli uffici per sottomessi rispetto all’ambiente di lavoro, al ragioniere, all’ingegnere e al… aggiungete un’altra qualifica della catena aziendalista.mediacritica_il_posto_290 Parlano sommessamente anche alla festa di fine anno, al party “famigliaziendale”, perché in fondo sono “tutti colleghi e amici, no?”, è bene fidarsi di chiunque, tranne delle persone con due narici, puntualizza il facchino Sartori. Siamo nel 1961 ed Ermanno Olmi con Il posto racconta la storia di Domenico, uno dei tanti che dalla provincia lombarda si dirigeva a Milano, ogni mattina, per andare a lavorare. Magari la paga è bassa, ma è un posto sicuro, per sempre. Il mito del posto fisso e le schiere d’impiegati del terziario, il clamoroso boom economico italiano. Un esercito di dipendenti occupanti ognuno la propria scrivania: non tanto un’opportunità, ma una possibilità, il lavoro privo di ruoli desiderati, ma la sicurezza di un salario. Una ricchezza che si costruisce sulla fame del dopoguerra ma anche sulla consapevolezza di un’abbondanza, nel cantiere aperto di un Paese che guarda alla modernità, con la richiesta dell’omologazione aziendale del proprio ruolo lavorativo. Tutti sussurrano per non farsi udire troppo e trovare tranquillità tra le maglie delle cortesie aziendali. Lo sguardo smarrito di Domenico è di chi osserva l’immagine del progresso come fosse il manichino con indosso un impermeabile da 25.000 lire, ma anche di chi vorrebbe raggiungere la condizione sentimentale desiderata, con l’altra giovane come lui Antonietta. Appare la superficie del mondo del lavoro in tutta la sua triste ironia surreale, e dalla quale non potrà che nascere Fantozzi qualche anno dopo. L’identità di un dipendente non è quella sul posto di lavoro ovviamente, ognuno vive al di fuori dell’ufficio con le proprie passioni e desideri, ma per gli altri colleghi (amici, si sa) sarà sempre quello della scrivania davanti al ragioniere, senza la lampada che rovina la vista. Ecco il boom, che ancora oggi guardiamo nella speranza d’incrociare un bagliore di luce riflessa come in un diamante: perché un posto è per sempre, no?

Il posto [Italia 1961] REGIA Ermanno Olmi.
CAST Sandro Panseri, Loredana Detto, Tullio Kezich, Mara Revel.
SCENEGGIATURA Ermanno Olmi. FOTOGRAFIA Lamberto Caimi, Roberto Barbieri. MUSICHE Luigi Denza, Pier Emilio Bassi.
Drammatico, durata 93 minuti.

Il posto (1961)
4.7 6 93.33%

One Comment

  1. Edop. says:

    Penso che, oltre ad essere un gran film, sia anche tra quelli che meglio hanno fotografato la trasformazione dell’Italia da paese contadino a paese industriale. Lo trovo notevole, inoltre, anche a livello strettamente stilistico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly