adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Southbound

sabato 15 Ottobre, 2016 | di Massimo Padoin
Southbound
Inediti
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Highway to Hell
La strada rappresenta da sempre uno degli scenari più suggestivi per il genere horror, luogo di finta sicurezza dove niente di male potrebbe accadere perché l’abitacolo di un’automobile o la sua velocità vengono visti come protezioni. Allo stesso tempo è anche luogo principale degli imprevisti: un guasto alla macchina, la comparsa di un passeggero, un incidente o una semplice sosta di rifornimento, insomma il dover bloccare il proprio viaggio rappresenta l’inizio di un guaio dalle conseguenze spesso sono funeste.

Southbound mostra di essere una pellicola a episodi atipica strutturalmente, paradossale nella sua circolarità, con un intreccio narrativo estremamente compatto. A differenza di tante altre pellicole a episodi horror (pensiamo a saghe recenti come V/H/S e The ABC’s of Death) mediacritica_southbound_290ogni segmento non resta in un scompartimento stagno: viene a crearsi un intreccio di vicende che non condividono solamente un elemento narrativo di trait d’union – come ad esempio la videocassetta in V/H/S – ma un mondo in cui l’inferno sembra aver preso vita solo per alcune anime perdute. Ambientato lungo una strada del deserto statunitense, Southbound possiede un elemento di unificazione potente: tutti i personaggi hanno sulla coscienza la morte di una persona. Una coppia di rapinatori, una band di ragazze, un uomo solitario di ritorno dal lavoro, un fratello in cerca della sorella e una famigliola in viaggio sono i protagonisti di questo viaggio verso un mondo infernale che si attorciglia su se stesso. Ognuno di essi finisce in un loop stradale da cui è impossibile uscire, perseguitati dalla propria coscienza e da una serie di entità mostruose il cui unico scopo sarà quello di torturarli. Southbound mostra il pregio migliore nell’intreccio creando un mondo stratificato di realtà sovrapposte e paradossali, in cui non esiste un confine tra realtà comune e realtà infernale perché i due mondi traspirano, seppur una volta fatto il passaggio sia impossibile uscirne. Detto ciò, i singoli episodi soffrono però di un certo senso di stantio, giocando sì con i sottogeneri dell’horror (il road movie appunto, ma anche con il gore o il vengeance movie), ma solo raramente trovano una loro personalità. Forse l’unico episodio che visivamente ha un suo perché, abbandonando narrativamente la mano dello spettatore, è Jailbreak, ma gli altri vivono quasi più per i raccordi tra una storia e l’altra. Insomma Southbound presenta tutto il contrario delle altre pellicole dello stesso genere, cercando la quadra nell’intento di uniformare i propri racconti in maniera strutturale, ma si perde vistosamente negli aspetti individuali, in cui le singole storie sembrano più un compitino che il soddisfacimento di un bisogno ludico di raccontare l’orrore.

Southbound [id., USA 2015] REGIA Radio Silence, Roxanne Benjamin, David Bruckner, Patrick Horvath.
CAST Chad Villella, Matt Bettinelli-Olpin, Fabianne Therese, Mather Zickel, David Yow, Kate Beahan, Susan Burke.
SCENEGGIATURA Matt Bettinelli-Olpin, Dallas Hallam, Patrick Horvath, David Bruckner, Roxanne Benjamin, Susan Burke. FOTOGRAFIA Tyler Gillett, Tarin Anderson, Alexandre Naufel, Andrew Shulkind. MUSICHE The Gifted.
Horror, durata 86 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly