adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Rogue One: A Star Wars Story

domenica 18 Dicembre, 2016 | di Vincenzo Palermo
Rogue One: A Star Wars Story
In sala
30
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Fighting for the future
Non c’è monito più profetico di questo – inquadrato su un cartello militare nel corto distopico di Gareth Edwards Factory Farmed (2008) – per infondere, a distanza di otto anni, “una nuova speranza” all’alleanza ribelle con Rogue One: A Star Wars Story, primo spinoff fuori canone situato cronologicamente tra Episodio III ed Episodio IV.

Rogue One è un riuscitissimo sci-fi d’autore, oltre che un’audace sottotraccia narrativa proveniente da una galassia lontana, lontana. La nuova, agguerrita eroina Jyn Erso (Felicity Jones), perde e poi ritrova il padre ingegnere responsabile della costruzione della Morte Nera con cui Darth Vader vuole stritolare interi sistemi planetari.mediacritica_rogue_one_290 L’aiuteranno, in uno scenario sporco e cupo da guerra asimmetrica, le ultime sacche dell’alleanza ribelle. Nell’episodio I delle “Star Wars Stories” non c’è uno “spostamento” di mitologia da un luogo all’altro della galassia, né solo l’ingigantimento di un famoso time-frame (quello presente in Una nuova speranza), ma un vero e proprio trasferimento semantico ed emotivo che ricrea le cronache di un universo già amato e (ri)conosciuto. Anzi, meglio, uno smottamento che si trascina dietro colate laviche e lapilli incandescenti, fuoco e fiamme. L’ottava avventura di Guerre stellari amplifica l’orizzonte visivo della saga e riconverte il suo spazio/tempo dalla dilatazione narrativa classica ad una compressione stringente che affoga lo spettatore tra le macerie della guerra senza lasciargli scampo. È così che il regista gestisce la sua personale battaglia: alleandosi con la vecchia mitologia, scendendo a patti col war movie hollywoodiano e mantenendosi fedele alla sua poetica. All’interno di un èpos sontuoso, il tempo di una storia (senza tempo) risulta così per nulla eterno, quasi inevitabilmente schiacciato dal peso massimo della contingenza e del realismo bellico; elementi che consentono a Rogue One di diventare tanto un ottimo film di fantascienza, quanto un prezioso tassello di una leggenda tirata, allungata e crossmediale. Si racconta dunque una storia uguale ma “diversa”, grazie ad una scrittura dall’intento pedagogico che proietta la mitopoiesi ai giorni nostri, pur riavvolgendo il nastro della memoria all’indietro, come si evince dal recupero dei costumi e delle atmosfere fine anni Settanta. I nuovi incontri che fa Jyn lungo il suo cammino, i personaggi familiari che qui ritroviamo, la consueta drammaturgia di Star Wars fatta di relazioni filiali complesse sfumate nel melodramma e l’azione vorticosa, riconfigurano, ad uso e consumo delle nuove generazioni, un immaginario denso e dai confini permeabili, iconico ed in vertiginosa espansione.

Rogue One: A Star Wars Story [Id., USA 2016] REGIA Gareth Edwards.
CAST Felicity Jones, Diego Luna, Ben Mendelsohn, Mads Mikkelsen, Riz Ahmed.
SCENEGGIATURA Chris Weitz, Tony Gilroy. FOTOGRAFIA Greig Fraser.
MUSICHE Michael Giacchino.
Azione/Fantascienza, durata 133 minuti.

Rogue One: A Star Wars Story
3.9 67 77.01%

30 Comments

  1. Lovelace says:

    Vogliamo Edwards per tutti gli altri spinoff!!!!!!!

  2. Giampiero says:

    Sì, è un grandissimo film, ma sono troppo in ansia per l’ottavo episodio!

  3. Maverik says:

    Direi che la recensione è in linea con l’editoriale. Punta l’attenzione anche sul lavoro del regista, bene!

  4. FelicityCheNonSiaJJ says:

    Concordo in pieno con la recensione! Edwards per tutti gli altri film!

  5. Anvedi says:

    Due domande: la trama di questo spinoff è conclusa con questo film? o non finisce in attesa di sequel, con una saga parallela?
    Se a uno non è piaciuto per niente il numero 7, questo lo può apprezzare? O i pregi di questo sono gli stessi di quello di Abrahms. Quindi per me difetti e non pregi?
    Grazie

  6. Vins says:

    Questo episodio si situa tra ep. III ed ep. IV ed è autococlusivo, o meglio, l’azione dell’alleanza ribelle si risolverà in “una nuova speranza”. Sono previsti altri spinoff, il prossimo su han solo. Beh, io ho amato anche il VII ma sono proprio due stili agli antipodi, uno retro pop, deliziosamente citazionista, chirurgico nella riproposizione del modello base, poetico e visionario, l’altro è sempre molto fedele ai vecchi episodi, ma con un realismo acceso che ricorda i film di guerra hollywoodiani e la solida sci-fi di un tempo. Grazie a te, continua a seguirci 🙂

  7. Griso says:

    La realizzazione e gli ultimi 30 minuti mi sono piaciuti, ho trovato però la trama veramente lineare e banale, speravo in qualcosa di meglio.
    Non male però per uno spin-off sul quale non riponevo speranze

  8. Obi uan chenoby says:

    Woooooo finalmente si mette in luce la visione del regista!

  9. R2D2 says:

    Bello, bellissimo e cupissimo.woowwww!!!!

  10. Pietro l'eremita says:

    Una lettura particolarmente incisiva, perché racconta bene la contaminazione di registri presente nel film.

  11. Moana says:

    È brutto, sporco e cattivo. È verissimo, anche quando combattono sul pianeta rigoglioso, sembrano stretti in una morsa d’acciaio!

  12. Mara says:

    Avvincente ed entusiasmante, e poi è molto pertinente parlare di guerre asimmetriche, anche per gli altri episodi

  13. Medina says:

    Un gran film di fantascienza, uno straordinario episodio di star wars e un bellico degno di edwards!!!!

  14. Ciube says:

    Metterò star wars in classifica per altri 4 anni a prescindere.

  15. Gianni says:

    Tra le recensioni spulciate in rete questa mi pare la più sensata e analitica. Rogue one è un pezzo seriale, sì, ma non vagante per i fatti suoi

  16. Vins says:

    Grazie 🙂 sì, l’ho apprezzato tanto come film di fantascienza che come prosieguo dell’opera di Edwards che ammiro tanto.

  17. Beheghel says:

    Mi avete rubato le parole di bocca 🙂

  18. Moff Tarkin says:

    Personalmente ho apprezzato molto di più Rogue One dell’Episodio VII, si aggancia perfettamente alla Trilogia Classica. Se non altro, ha aperto una nuova frontiera del digitale: la possibilità di riportare in vita i morti.

  19. Wanda says:

    Se ne parlerà ancora tanto di Star Wars e “cloni”, ma devo dire che questo articolo è ben centrato sull’argomento cinema, oltre che sulla mitologia galattica.

  20. Jambalaya says:

    Mi è piaciuto ma l’ho anche trovato dimenticabile, privo di personaggi memorabili (per via di una scelta deliberata, forse). Ben riuscito il tentativo di raccontare una storia “al lato” della grande narrazione di Star Wars, senza jedi né sith tra i protagonisti, trovo però fastidiosa l’idea che si produca un intero film per tappare i buchi della saga originale.

  21. Kim says:

    bella recensione! grande film che riesce a connettersi alla saga originale e ad essere al tempo stesso molto contemporaneo. P.S. so long Carrie, salutaci le stelle.

  22. Pusher says:

    Non mi aspettavo potesse essere così incisivo ed entusiasmante!

  23. Vonnegut 451 says:

    Sono d’accordo, è un interessante variazione sul tema, avvincente e coinvolgente! Lettura accorta e ben calibrata.

  24. Pingback: La Top Ten Mediacritica 2016 - Mediacritica – Un progetto di critica cinematografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly