adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Indignation

sabato 25 novembre, 2017 | di Juri Saitta
Indignation
Inediti
1
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Un mélo (troppo) raffreddato
Stati Uniti, prima metà degli anni Cinquanta: Marcus è un ragazzo ateo ma di famiglia ebraica del New Hampshire che si reca in Ohio per frequentare un college prestigioso ma conservatore. Qui, il giovane si dedicherà con fervore agli studi, s’innamorerà della compagna di corso Olivia Hutton e cercherà degli spazi d’autonomia, ma sarà ostacolato da una famiglia ansiosa e da un sistema universitario bigotto e soffocante.

Tratto dall’omonimo romanzo di Philip Roth, Indignation è l’esordio alla regia dello sceneggiatore e produttore “di” Ang Lee James Schamus, che con questo film realizza un melodramma sobrio ed elegante più interessato a descrivere la società statunitense degli anni Cinquanta che a raccontare una passionale storia d’amore. mediacritica_indignation_290Un obiettivo raggiunto grazie a uno script piuttosto solido e strutturato (a parte un paio di passaggi narrativi), che sottolinea la tensione e il conformismo dell’epoca non solo tramite alcuni riferimenti al contesto storico (l’ostilità verso il socialismo, la guerra in Corea), ma anche e soprattutto attraverso dei personaggi emblematici e ben delineati: dal preside Caudwell, oppressivo e ultraconservatore come il senatore McCarthy, al padre di Marcus, ansioso e paranoico come l’atmosfera del periodo. Figure che emergono con forza grazie anche alle buone performance dei loro interpreti Tracy Letts e Danny Burstein. E se sul piano estetico, scritturale e interpretativo l’opera è sicuramente notevole, su quello dei toni e del registro narrativo risulta invece più debole e contraddittoria. Qui, la storia aveva delle potenzialità empatiche che avrebbero potuto dare vita a un mélo dalle tinte forti sulle orme di Sirk o Minnelli, ma alle quali Schamus ha deciso di rinunciare per privilegiare dei toni più sobri e misurati, che raffreddano il racconto invece di accenderlo. Una scelta certamente legittima, funzionale a mantenere l’eleganza della confezione e a lasciare spazio soprattutto agli aspetti riflessivi della vicenda, ma che rischia al contempo di far diventare il film un po’ algido e, a tratti, persino un po’ piatto. Ed è un peccato, in quanto il soggetto di partenza aveva una notevole forza drammatica, che qui viene sfruttata appieno soltanto in poche sequenze (quelle con il preside e con la madre, le migliori dell’opera) e quasi trascurata in tutte le altre. Dunque, con Indignation ci troviamo di fronte a un esordio complessivamente riuscito e compatto, in quanto ben scritto, interpretato e confezionato, ma che forse avrebbe avuto bisogno di uno slancio emotivo maggiore per essere incisivo fino in fondo.

Indignation [id., USA 2016] REGIA James Schamus.
CAST Logan Lerman, Sarah Gadon, Tracy Letts, Linda Emond, Danny Burstein.
SCENEGGIATURA James Schamus (dall’omonimo romanzo di Philip Roth). FOTOGRAFIA Christopher Blauvelt. MUSICHE Jay Wadley.
Drammatico, durata 111 minuti.

Indignation
3 4 60%

One Comment

  1. Giuly says:

    Posso capire perché non passi al cinema in Italia… ha pochissimo appeal, il nome di Roth non basta…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly