adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

La profezia dell’armadillo

sabato 29 settembre, 2018 | di Luca Giagnorio
La profezia dell’armadillo
In sala
1
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Ritratto generazionale (con armadillo)
Sette anni dopo il folgorante esordio dell’allora semisconosciuto fumettista romano Zerocalcare, è uscita nelle sale La profezia dell’armadillo, trasposizione cinematografica di uno dei “casi editoriali” più eclatanti degli ultimi anni, un grande successo di pubblico partito dalla Rete e propagatosi con il passaparola.

Il film diretto da Emanuele Scaringi ripropone le vicissitudini pratico-esistenziali di Zero, ventisettenne “romano di periferia”, che nella sua Rebibbia si barcamena tra precarietà – il sogno di diventare fumettista, le ripetizioni di francese, un impiego part-time all’aeroporto – e consuetudini della vita quotidiana – il rapporto con la madre, le uscite con l’amico Secco, l’impegno politico nel centro sociale, le pulizie di casa – in una routine vivacizzata dall’ingombrante presenza domestica dell’armadillo, il confidente-coinquilino immaginario, caustico e ironico portavoce della coscienza del protagonista.mediacritica_la_profezia_dell_armadillo_290 A causa di una tragica notizia, nel presente di Zero riaffioreranno i ricordi vividi dell’adolescenza, legati a un sentimento (e a una persona), con cui non ha mai fatto davvero i conti, ma che dovrà elaborare per affrontare definitivamente l’implacabile “profezia dell’armadillo”.
Per chi ha letto il fumetto di Zerocalcare, il film riserva gradite sorprese e qualche delusione. Tra le prime è azzeccata la scelta dei due protagonisti, Zero e Secco, ai quali Simone Liberati (reduce dal successo di Cuori puri) e Pietro Castellitto conferiscono l’imprescindibile dose di romanità e d’ironia velata da un malinconico ma orgoglioso senso di inadeguatezza nel modo in cui guardano al mondo e in cui il mondo guarda loro. Altrettanto convincente, evitando a sorpresa l’effetto kitsch, è la scelta di non riprodurre digitalmente l’armadillo, ma di farlo impersonare a un attore (Valerio Aprea) camuffato in un costume ingombrante (metaforicamente e non solo). Meno centrate le altre scelte di cast (dalla madre di Zero, Laura Morante, che “sostituisce” Lady Cocca, a Claudia Pandolfi e Kasia Smutniak impegnate in inutili camei). Il film di Scaringi riesce a restituire in buona parte lo spirito del fumetto, quindi diverte e sa toccare le corde della commozione a tempo debito, ma narrativamente pecca di fluidità, riempiendo i buchi di sceneggiatura con immagini aeree di treni e periferie romane. La scelta di strizzare l’occhio alla platea di appassionati del fumetto (la superflua riproposizione, in forma di animazione, del G8 di Genova) e la necessità di rendere il film accessibile anche a chi non conosce il graphic novel, rendono La profezia dell’armadillo un po’ piatto, una sorta di versione rispettosa, ma normalizzata, di un’opera diventata (malgrado l’understatement del suo autore) manifesto generazionale di molti venticinque-trentenni.

La profezia dell’armadillo [Italia 2018] REGIA Emanuele Scaringi.
CAST Simone Liberati, Pietro Castellitto, Laura Morante, Valerio Aprea, Claudia Pandolfi.

SCENEGGIATURA Michele “Zerocalcare” Rech, Valerio Mastandrea, Oscar Gilioti, Johnny Palomba (tratta dall’omonimo fumetto di Zerocalcare). FOTOGRAFIA Gherardo Gossi. MUSICHE Giorgio Giampà, Nic Cester.
Commedia, durata 99 minuti.

La profezia dell’armadillo
2.5 2 50%

One Comment

  1. io says:

    Sono d’accordo sull’efficacia dei due attori protagonisti e dell’Armadillo in carne ed ossa (la cosa migliore del film); per il resto l’ho trovata una trasposizione che, pur gradevole, rimane tanto sulla superfice, che non incide e non rischia. Complessivamente mi ha deluso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly