adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Diaz – Non pulire questo sangue

lunedì 16 Aprile, 2012 | di Chiara Checcaglini
Diaz – Non pulire questo sangue
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Necessario guardare
Diaz. Un secco nome che nel nostro presente significa sfiducia assoluta: il traumatico scoprirsi esposti e vulnerabili alla prevaricazione violenta di quello stesso Stato democratico che dovrebbe tutelarci.

A 11 anni dal G8 di Genova Diaz – Non pulire questo sangue rompe il tabù della rappresentazione di uno degli eventi più vergognosi della nostra storia recente.
Il regista Vicari e il produttore Procacci precisano che ogni scena è motivata e fondata su eventi documentati; d’altro canto, ogni ricostruzione è inevitabilmente frutto di scelte precise riguardo a ciò che si decide di rappresentare ed omettere, e come.
Diaz sceglie legittimamente di presentarsi come narrazione cinematografica forte, all’interno di precise costruzioni linguistiche e visive. Alle coordinate della Storia – luglio 2001, G8, Genoa Social Forum, no-global, Diaz, Bolzaneto, l’innominato Carlo Giuliani – Vicari predilige le storie: il giornalista, l’uomo d’affari, l’avvocato attivista, l’anarchica tedesca, il sindacalista anziano, necessari punti di riferimento cui ancorarsi nella narrazione, ognuno ad incarnare diversi corpi che l’inferno della Diaz l’hanno subito sulla propria pelle e riportato sulla carta degli atti processuali.
Alle sequenze del massacro si arriva con percorsi tortuosi che seguono la coralità del racconto; vi si giunge ancora, da diverse angolazioni possibili, la narrazione scandita da quella bottiglia – dettaglio verosimile amplificato nella sua importanza simbolica – che sarà il pretesto del Palazzo per giustificare, a priori, l’ingiustificabile. Si sottolinea lo scarto tra il compiersi dell’inimmaginabile all’interno e l’esterno quasi ignaro (l’avvocato attivista, gli altri accampamenti), lo spazio si triplica: la scuola, l’ospedale, la caserma-carcere, teatri del deliberato e violento annichilimento fisico e psicologico di quanti più esseri umani possibile. Dal risuonare del tonfa alle umiliazioni più insostenibili di Bolzaneto, il film costringe giustamente chi guarda all’esperienza del trauma, a considerare la sproporzione, la disumanità, la bruciante mancanza di ogni spiegazione. Eppure una spiegazione scellerata ci deve essere, tra le pieghe di un potere ramificato i cui ordini partono da una poltrona e arrivano al manganello mosso da un odio viscerale (che non può non essere anche personale, aspetto su cui il film manca di insistere).
Il film mostra inequivocabilmente il ricorso a falsificazioni e menzogne sistematiche da parte della Polizia di Stato, ma tralascia il collegamento tra i pestaggi e chi li ha orchestrati e ordinati più in alto. Tornati sul luogo del trauma, ora è necessario ripercorrere il filo invisibile tra quella bottiglia schiantata e il potere istituzionale di questo Paese, avvezzo a piegare i fatti e a distorcere le verità. Che con Diaz non si consideri in alcun modo esaurita l’elaborazione della memoria di quei giorni e di tutti i giorni di simili, anche se meno eclatanti, sopraffazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly