adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Vacanze romane (1953)

sabato 13 Febbraio, 2016 | di Martina Bigotto
Vacanze romane (1953)
Film History
2
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE DALTON TRUMBO
La penna dietro al mito
La trama di questo film, divenuto un classico del cinema ed entrato meritatamente nella National Film Registry americana alla fine del secolo scorso, è arcinota a tutti. Anna, giovane principessa di una misteriosa nazione occidentale, sta facendo un viaggio istituzionale nelle capitali europee, ma è insofferente per la serrata scaletta di doveri politico-istituzionali che deve affrontare.

La genuina curiosità di conoscere il mondo e quel pizzico di ribellione che contraddistinguono tutti i giovani che si affacciano agli obblighi della società “adulta” purtroppo per lei decidono di palesarsi con il più inopportuno dei tempismi: dopo l’ennesima cena di gala, interpretando forse troppo letteralmente quanto consigliatole dall’entourage, decide di immergersi nella frizzante quotidianità che vede scorrere dalla finestra dell’ambasciata che la ospita. mediacritica_vacanze_romane_290E siccome non c’è luogo migliore di Roma per assaporare la dolce vita, i risultati non potranno essere che disastrosamente spumeggianti. Considerato da molti come il miglior spot promozionale mai girato per la città eterna, il film ha consacrato nell’immaginario collettivo universale alcuni dei luoghi più suggestivi della nostra capitale così come il mito della Vespa (una delle icone del design italiano e per questo esposta permanentemente al MoMa di New York). Dal punto di vista strettamente cinematografico ha il merito invece di aver fatto conoscere alle platee mondiali il talento genuino e la bellezza raffinata della Hepburn, che proprio per l’interpretazione della moderna Cenerentola di Vacanze romane vinse addirittura la pregiata statuetta dell’Academy. Anticipando di fatto di qualche decennio il recente trend di rivisitazione cinematografica del patrimonio fiabesco tradizionale, Vacanze romane capovolge completamente i canoni della storia romantica: se da un lato ne conserva i tratti sentimentali convenzionali, dall’altro mostra chiaramente che le iniziali intenzioni cavalleresche del giornalista americano con l’occasione ghiotta si tramutano presto in interesse professionale. Condizioni insomma che dipingono con crudo realismo quanto sia difficile anche per l’Amore riuscire a conciliare le dimensioni sociali difficilmente assimilabili dei protagonisti (e, ben cinquant’anni dopo, coloro che ci sono riusciti – vedi gli attuali sovrani di Spagna – dimostrano puntualmente quanti colossali rospi occorra ingoiare per non far naufragare un’unione tanto coraggiosa quanto mediaticamente sovraesposta). Un destino agrodolce che permea non solo la lovestory cinematografica di Anna e Joe ma anche le vicissitudini di chi per primo li ha immaginati nel soggetto, nientemeno vincitore di un Oscar: Dalton Trumbo, osannato al cinema ma – come racconta il film di Jay Roach in sala in questi giorni − a lungo perseguitato dal Comitato per le Attività Antiamericane per l’affare degli Hollywood Ten.

Vacanze romane [Roman Holiday, USA 1953] REGIA William Wyler.
CAST Audrey Hepburn, Gregory Peck, Eddie Albert, Margareth Rawlings.
SCENEGGIATURA Ian McLellan Hunter, John Dighton (tratta dal soggetto di Dalton Trumbo). FOTOGRAFIA Frank Planer, Henri Alekan. MUSICHE Georges Auric.
Sentimentale/Drammatico, durata 118 minuti.

2 Comments

  1. Luca says:

    Leggere la recensione mi ha fatto venir voglia di rivedere ancora il film!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly