adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Marija

sabato 4 novembre, 2017 | di Juri Saitta
Marija
Inediti
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

L’ennesimo “film da festival”. E invece no.
Marija è una giovane emigrata ucraina nella città tedesca di Dortmund che cerca di aprire un suo salone da parrucchiera mettendo da parte i soldi guadagnati come donna delle pulizie. Un obiettivo che diventerà molto più lontano quando la ragazza sarà licenziata, situazione che renderà più difficile anche il suo sostentamento quotidiano, almeno fino a quando non incontrerà un faccendiere piuttosto losco.

Presentato a Locarno 2016, Marija di Michael Koch è, apparentemente, il tipico “film da festival” improntato su quello stile scarno e asciutto caratterizzato dal pedinamento a macchina a mano dei personaggi, dalla quasi totale assenza di musica extradiegetica e dalla rappresentazione realista di luoghi squallidi.mediacritica_marija_290 Una linea estetica e linguistica certamente legittima, ma che sembra ormai un po’ abusata e inflazionata in un certo cinema europeo, e che rischia perciò di far scivolare nell’anonimato quella che vorrebbe essere un’opera d’autore. Ma, per fortuna, il lavoro di Koch sfrutta in modo intelligente le scelte formali sopraccitate e, basandosi anche su una buona sceneggiatura di partenza, riesce ad elevarsi rispetto ad altri titoli “festivalieri” contemporanei. A spiccare è, in primis, il personaggio principale, alquanto interessante ed emblematico per la sua freddezza e la sua determinazione: tutt’altro che angelica, Marija è una donna pronta a tutto per realizzare il proprio (piccolo) sogno e la sua vicenda mette bene in luce non solo le difficoltà dei migranti, ma anche la mole di compromessi ai quali si è costretti a scendere per raggiungere i propri desideri o, più semplicemente, per sopravvivere. Una visione lucida e disincantata dell’Europa contemporanea che emerge soprattutto dai comportamenti e dalle azioni della protagonista (ben interpretata da una glaciale ma espressiva Margarita Breitkreiz), alla quale lo script sembra affidare (quasi) tutto il significato del film. E in tale direzione, anche la regia acquisisce un senso ben preciso e rintracciabile: se il pedinamento continuo della protagonista ne mette in rilievo la centralità, la freddezza della messa in scena ha la funzione di distanziare lo spettatore, che parteciperà all’opera più intellettualmente che emotivamente. Un obiettivo, quest’ultimo, che il cineasta raggiunge grazie anche a una rappresentazione cruda ma mai compiaciuta o patetica della realtà mostrata, rendendo il film in questione più vicino al sincero rigore di un lavoro come La ragazza senza nome che alle gratuite provocazioni di un The Tribe. Elementi che rendono Marija un’opera magari non originale, ma comunque solida, compatta e coerente, che usa in modo motivato e controllato un’estetica autoriale tanto sfruttata quanto difficile da gestire.

Marija [id., Germania/Svizzera 2016] REGIA Michael Koch.
CAST Margarita Breitkreiz, Georg Friedrich, Olga Dinnikova, Sahin Eryilmaz.
SCENEGGIATURA Juliane Grossheim, Michael Koch. FOTOGRAFIA Bernhard Keller. MONTAGGIO Florian Riegel.
Drammatico, durata 100 minuti.

Marija
3 1 60%

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly