adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Finisterrae

martedì 16 Agosto, 2011 | di Lisa Cecconi
Finisterrae
Inediti
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Ghost Trip
Lungo il Cammino di Santiago può accadere di tutto. Anche imbattersi in due fantasmi con tanto di lenzuolo, ben decisi a riassumere vestigia mortali perché il limbo della non vita è più noioso di un palco vuoto.

Concepito come tributo al Sónar –Festival Internazionale di Musica Elettronica, Live Media e Arte Multimediale, Finisterrae, primo lungometraggio di Sergio Caballero, ha riscosso un insperato successo: coronato dalla vittoria del Tiger Award al Festival di Rotterdam, ha recentemente partecipato anche al Melbourne International Film Festival. La storia del viaggio spirituale da Barcellona, sede storica del Sónar, a Coruña, che dal 2010 lo ospita in contemporanea, è un percorso iniziatico verso la terra dei vivi, ironico e a tratti comico, eppure dotato di una sua particolarissima poesia. I due occhiuti viandanti, incongrue macchie immacolate vagolanti tra boschi e pianure, avanzano nella propria Wonderland con commovente determinazione, beandosi di incontri e sensazioni, sporcando di terra i bianchi lenzuoli, in un ritorno graduale alla materia e alla gioia stupita degli istinti. Li attendono le tappe cruciali dell’esistenza- dall’amore all’amicizia, dalla colpa alla religione – ma anche momenti di umana banalità, come la discussione intorno al fuoco “Vedi ancora il tuo psicologo?” o il commento ai video trash anni ’80,  “Divertenti, ma i vestiti erano terribili”. Il progressivo recupero dei sensi, simboleggiato dagli occhi dipinti sulle mani, instilla in loro una neonata consapevolezza del mondo. Affascinati, si immergono in situazioni in bilico tra la fiaba e la parabola, ora piacevoli e inattese, ora traumatiche e spaventose, come l’ingresso nel “Bosco delle parole”, dove gli alberi hanno orecchie e l’aria risuona di slogan e frasi fatte, monito alla vacuità delle formule sociali.
Citando disinvoltamente La cicatrice intérieure di Philippe Garrel – anche l’oracolo che guida i fantasmi porta il suo nome – Finisterrae si rivela un film di insolita potenza visiva, grazie soprattutto alla felice sproporzione tra i goffi protagonisti e il paesaggio che li circonda. Non meno accattivante è la colonna sonora, capace di alternare il silenzio metafisico e i suoni della natura a Ghost Rider dei Suicide e ai brani di Nico, musa e amante dello stesso Garrel. Esperto conoscitore dell’immagine, peraltro co-direttore del Sónar, Caballero si avvale della maestria di Eduard Grau, già direttore della fotografia per A single man di Tom Ford (2009) e Buried di Rodrigo Cortés (2010), mentre il produttore, Luis Miñarro, ha dimostrato altrettanto intuito con Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti (2010). Insieme, mettono a punto un road movie bizzarro e tuttavia riuscito, in cui si intrecciano diversi livelli di astrazione e l’esperienza delle cose terrene è strumento e fine al tempo stesso. Ne è l’emblema il cavallo che accompagna le due anime, di volta in volta presentato in fogge diverse, dal destriero in carne e ossa al ronzino di pezza, dal cavallo a dondolo alla sedia a rotelle, ma essenzialmente ancorato alla sua funzione di psicopompo. Al termine del viaggio, verrà bruciato sulla spiaggia, sulla riva dell’oceano, per celebrare il definitivo distacco dal passato e l’inizio di una nuova, anelata esistenza.
Disponibile in streaming su Mubi.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly