adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2

sabato 17 Novembre, 2012 | di Maria Cristina Andrian
The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2
Speciale
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

L’unione fa il film
Nemmeno il tempo di godersi la neonata figlia Renesmee e la sua nuova condizione di vampira, che Bella deve fronteggiare la minaccia dei Volturi, intenzionati ad usare l’anomala nascita della bimba come pretesto per distruggere il clan Cullen. Si rende perciò necessario rinsaldare vecchi legami tra immortali per sopravvivere e il regista Bill Condon non si spaventa all’idea di gestire ulteriori new entry del mondo creato da Stephenie Meyer.

L’attenzione si sposta dunque sul gruppo, a differenza di Breaking Dawn – Parte 1, dove era più marcato che mai l’accentramento sulla coppia Edward-Bella. Si tratta sempre della loro storia d’amore, con le prime difficoltà legate unicamente al mondo soprannaturale e non più causate da una disparità di condizione, ma Condon sceglie di mostrare i due novelli sposi come parte di un gruppo. Se il libro aveva a disposizione svariate pagine per introdurre gli amici dei Cullen, la saggia scelta di regia usa la voce fuori campo di Bella per presentarli. Può far sorridere la caratterizzazione di alcuni, esasperati nella loro “etnicità,” ma tutto sommato una sorta di coralità di fondo viene facilitata, quasi per controsenso, da questo tipo di immediato riconoscimento. E proprio le scene d’insieme sono quelle che meglio riescono, in un’opera che risente di buchi nel copione marcatamente durante i momenti Edward/Bella, ovvero quando tutto fra i due sembra già essere stato detto e sviscerato. Il film, comunque, scorre veloce e riserva un colpo di scena non da poco, ma nemmeno nei fotogrammi più concitati le dinamiche di gruppo si allentano, con i clan che diventano uno, parallelamente a quello dei licantropi, di nuovo tutti in armonia fra loro. L’idea che uniti si può vincere, ripetuta più volte su carta, sullo schermo viene spinta ai suoi estremi, facendo fare fronte comune non solo a vampiri con ideali contrapposti, ma addirittura ai lupi, loro nemici naturali. È un finale dignitoso per una saga che rischiava di essere divorata dalle sue stesse aspettative e, pur non negando i suoi difetti, un plauso a Bill Condon per essersi destreggiato fra i paludosi dialoghi e i tempi morti del libro evitandoceli nel film, non può non essere tributato.

The Twilight Saga: Breaking Dawn – Parte 2 [The Twilight Saga: Breaking Dawn – Part 2, USA 2012] REGIA Bill Condon.
CAST Robert Pattinson, Kristen Stewart, Taylor Lautner, Michael Sheen, Dakota Fanning.
SCENEGGIATURA Melissa Rosenberg. FOTOGRAFIA Guillermo Navarro. MUSICHE Carter Burwell.
Fantastico/Avventura, durata 115 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly