adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

La dolce vita (1960)

sabato 25 Maggio, 2013 | di Edoardo Peretti
La dolce vita (1960)
Film History
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE PAOLO SORRENTINO
Roma Caput Vacui
La dolce vita è uno dei pochi veri grandi film epocali della storia del cinema italiano, la cui ombra si è allungata nei decenni grazie anche ad una rappresentazione che è diventata implacabile anticipazione di un Paese in mutamento. Il capolavoro di Fellini ha raggiunto negli anni la caratura di monumento.

Un film enorme e ambiguo, indefinibile e affascinante, magnetico e scomodo come la città di cui vuole essere omaggio e ritratto, e come lei memorabile e grandioso: quella Roma di cui, oltre 50 anni dopo, Paolo Sorrentino ha voluto fare un altro ritratto magniloquente e monumentale, ricalcando chiaramente i passi del maestro riminese d’origine e romano d’adozione. mediacritica_la_dolce_vita_290Sorrentino è ovviamente consapevole – ed è abbastanza sicuro di sé e del suo talento per volerlo fare – di ricalcare tali passi, e la sua grande bellezza appare come un aggiornamento del film di Fellini, continuamente citato nei luoghi (spesso però ribaltati nella loro funzione e nella loro attrattiva), nel gigantismo barocco, nella struttura corale che gira attorno al protagonista, nella rapsodia della narrazione, nella rappresentazione tra il mostruoso grottesco e il tragico e nella continua commistione di volgarità e nobiltà e di sacro e profano. Naturalmente definire La grande bellezza semplicemente un remake di La dolce vita è limitante. Nel 1960 Fellini stava assistendo ad un mutamento in atto, osservato con uno sguardo lucido e preveggente da antropologo solo all’apparenza (o meglio, solo in parte) distaccato e giocoso. Fellini è implacabile ma, come sempre, anche in parte ambiguo verso le persone e i fatti che osserva, e la pietà mista ad un vago senso d’affetto lo tiene lontano da formulare condanne totali. La società della dolce vita è caciarona, volgare, arrogante e inutile ma non viene messa alla berlina; non si ride di lei e non ci si indigna, ma si prova grande pena e tristezza. Mezzo secolo dopo, Sorrentino mette in scena il gioco al massacro di una società autoreferenziale e senza possibilità di salvezza, impegnata in un’eterna vacua e sempre più stanca parodia di se stessa (una “parodia della dolce vita”), ormai priva di possibilità d’appello e di comprensione. Pietà e barlumi di grande tenerezza vengono concessi solo alle vittime di un gioco a cui non hanno scelto di giocare. Questo non significa che La dolce vita sia più “ottimista” del film di Sorrentino; in esso scorre anzi una continua vena di inevitabile fatalismo. Si veda il tragico che ne La grande bellezza raramente si esplicita chiaramente, la morte di Steiner e il finale, con la mancata presa di consapevolezza e di coscienza di Marcello, il quale diventa così metafora dell’imminente declino del Paese. Al Jep di Servillo invece viene concessa un’ultima possibilità di capire e di sfuggire da una realtà senza senso e senza speranza.

La dolce vita [Italia 1960] REGIA Federico Fellini.
CAST Marcello Mastroianni, Anita Ekberg, Anouk Aimée, Alain Cuny.
SCENEGGIATURA Federico Fellini, Ennio Flaiano, Tullio Pinelli, Brunello Rondi. FOTOGRAFIA Otello Martelli. MUSICHE Nino Rota.
Drammatico, durata 174 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly