adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Stand by Me – Ricordo di un’estate (1986)

sabato 12 Luglio, 2014 | di Giulio Giusti
Stand by Me – Ricordo di un’estate (1986)
Speciale
1
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE ROB REINER
“La vita stessa è un viaggio da fare a piedi” (Bruce Chatwin)
Estate, 1959. I boschi attorno a Castle Rock, minuscola cittadina dell’Oregon, celano il cadavere di un ragazzino morto accidentalmente dopo essersi incautamente allontanato da casa alcuni giorni prima. Quattro adolescenti in cerca di fama si organizzano per andarlo a cercare ed intraprendono un viaggio di tre giorni che segnerà indelebilmente le loro esistenze ed i loro ricordi.

Tratto da Il corpo, racconto incluso nella raccolta di novelle Stagioni diverse di Stephen King, e narrato tramite i flashback di uno dei protagonisti divenuto affermato scrittore, Stand by Me – Ricordo di un’estate è un coinvolgente e delicato racconto iniziatico in grado di offrire innumerevoli spunti di riflessione sul tema dell’amicizia fraterna e sul viaggio come metafora esistenziale.mediacritica_stand_by_me1a Ed è proprio dal ricordo di un legame eccezionale ed indissolubile tra quattro amici uniti dagli stessi codici linguistici, riferimenti culturali e ritualità gestuali che nasce nell’io narrante adulto il bisogno di rendere nota quest’avventura adolescenziale. Sebbene ogni piccolo protagonista rappresenti in sé un microcosmo di emozioni e di esperienze vissute – che variano dal timore di crescere allo spinoso rapporto col mondo degli adulti – ciò che davvero conta per ciascuno di loro è il poter contare l’uno sull’altro al fine di trovare una valvola di sfogo su cui riversare i propri drammi personali ed il coraggio di maturare. Tale maturazione ed il conseguente traghettamento verso l’età adulta trovano proprio nell’esperienza comune del viaggio la loro metafora ideale. “Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone” ci ha reso noto John Steinbeck ne il Viaggio con Charley. Allo stesso modo, i giovani protagonisti di Stand by Me vengono chiamati ad affrontare una serie di prove fisiche, dall’attraversamento di un ponte con tanto di treno in corsa al dolore fisico a seguito di un contatto diretto con le sanguisughe della palude, che si ripercuotono più sulla loro sfera formativo-esistenziale che sulle loro abilità di sopravvivenza. L’essere adulti, sembra dirci Reiner, si deve principalmente ad un’intensa esperienza di vita comune che, nel bene e nel male, ci ha consentito di apporre i tasselli fondamentali per una completa (auto)consapevolezza ed accrescimento interiore. Così, mentre i giovani protagonisti si dissolvono in lontananza nel momento dell’accomiatarsi, l’eco di tale esperienza comune riecheggia ancora nell’aria tutt’intorno e nel miracoloso equilibrio della memoria di ciascuno di loro.

Stand by Me – Ricordo di un’estate [Stand by Me, USA 1986] REGIA Rob Reiner.
CAST Wil Wheaton, River Phoenix, Corey Feldman, Jerry O’Connell, Kiefer Sutherland.
SCENEGGIATURA Raynold Gideon, Bruce A. Evans (tratta dal racconto Il corpo di Stephen King). FOTOGRAFIA Thomas Del Ruth. MUSICHE Jack Nitzsche.
Avventura/Drammatico, durata 88 minuti.

One Comment

  1. edop says:

    Che bello!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly