adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Bone Tomahawk

sabato 19 Dicembre, 2015 | di Vincenzo Palermo
Bone Tomahawk
Inediti
2
Facebooktwittermail
Voto autore:

All’Ovest tutto è come nuovo
In tempi bui in cui creare è sempre più difficile e “riscrivere” sembra l’ultima strada rimasta a sceneggiatori e registi poco ispirati, può capitare di scoprire titoli interessanti come Bone Tomahawk. Nel film, omaggio al ruvido crepuscolarismo del western classico, il regista S. Craig Zahler fa percorrere solitari e polverosi “sentieri selvaggi” a un gruppo di cowboy a caccia di fameliche orde di cannibali.

Sono il baffuto e idealista sceriffo Franklin Hunt (Kurt Russell), l’anziano “vice” del vice sceriffo Nick Chicory (Richard Jenkins), il risoluto mandriano Arthur O’Dwyer (Patrick Wilson) e il sicario senza paura John Brooder (Matthew Fox). Insieme, lungo assolate valli, cercheranno di portare in salvo i malcapitati abitanti di Bright Hope sequestrati da selvaggi depravati e incestuosi, figli indegni pronti a divorare anche le loro stesse madri. mediacritica_bone_tomahawk_290Il Western, genere americano da sempre al servizio di presupposti espansionistici e colonialistici, anche qui non disdegna la sua origine e l’esaltazione in chiave epica della frontiera. Ma, agli indiani, tra costoni rocciosi e paesaggi desertificati, sostituisce inferociti trogloditi, figli di ataviche culture voodoo. Uno scontro all’apparenza impari metterà di fronte agli “hateful four” la demoniaca progenie tribale. Ciò che rende degno di interesse il film di S. Craig Zahler è, senza dubbio, la destrezza con cui il regista e sceneggiatore ha saputo tradurre la pagina scritta nelle immagini cupe e polverose della pellicola. Un connubio di forma e contenuto perfettamente armonizzato in un racconto che asciuga ogni ridondanza epica. L’idea, che è tutto fuorché originale (basti pensare al recente, malriuscito miscuglio sci-fi-western di Cowboys vs Alien di Jon Favreau), si fa interessante allorché crea una fitta serie di rimandi intertestuali alle tematiche affrontate: dal cannibalismo come metafora del “destino storico” dell’Occidente “feudatario” al topos del viaggio iniziatico degli eroi, fino a toccare riflessioni ben più complesse su di un genere, il western, che non potrà mai estinguersi. Il genere, fondativo per antonomasia, è una materia grezza a cui si può imprimere la forma prescelta, a patto di riuscire a modellarne ogni elemento per dare una coerenza d’insieme. Ultimamente ci hanno pensato Kristian Levring col classicista The Salvation e Tommy Lee Jones con The Homesman, che ha optato per una rilettura ortodossa e salvifica. Ma già c’era stato l’ottimo Appaloosa di Ed Harris, opera che, oltre a essere grezza, era anche parecchio ruvida. E Bone Tomahawk, sostenuto da un ritmo cadenzato e da uno strisciante senso di angoscia, è un film che ripete il miracolo della “riscrittura”, dotato di umorismo sottile e rimandi “cannibalici” tanto a Sergio Martino che a Ruggero Deodato.

Bone Tomahawk [Id., USA 2015] REGIA S. Craig Zahler.
CAST Kurt Russell, Richard Jenkins, Lili Simmons, Sean Young, David Arquette.
SCENEGGIATURA S. Craig Zahler. FOTOGRAFIA Benji Bakshi. MUSICHE Jeff Herriott, S.Craig Zahler.
Horror, durata 133 minuti.

2 Comments

  1. Stefano says:

    Condivido in pieno il tuo punto di vista. Gran film

  2. MatteoP says:

    Ottimo film, recuperato stasera vista la tristezza della programmazione televisiva e il cinema vicino casa con solo Zalone. Condivido il giudizio.
    Domanda: presumo li vediate anche voi in streaming o scaricando i torrent.
    Come facciamo a vedere questi film altrimenti? Perché se un video o una canzone è su youtube nessuno dice niente e gli altri siti vengono fatti chiudere? Qualcuno sa spiegarmi perché su youtube ci sono film e album completi e altrove è reato?grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly