adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Kingdom

venerdì 31 Luglio, 2020 | di Emanuele Rauco
Kingdom
Corea: serie tv
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Il potere logora

Uno zombie si aggira per la Corea. La parafrasi ironica della celebre frase di Marx ed Engels risuona spesso, quando si parla di morti viventi: Romero ne ha fatto una bandiera, interpretando il rapporto tra vivi e morti come la nuova frontiera della lotta di classe. In Kingdom, serie scritta da Kim Eun-hee e diretta da Kim Seong-hun per Netflix, la questione è molto più sottile e sfumata, dato che l’audiovisivo dell’Estremo Oriente usa mille premure e cautele per parlare di politica – figuriamoci in un paese in cui lo spettro comunista lo vivono col vicino di casa Kim Jong-un.

Kingdom si svolge sul finire del Cinquecento, poco dopo l’invasione giapponese: in questo contesto turbolento, il principe ereditario parte per un viaggio investigativo, volto a scoprire cos’è accaduto al padre, che da più parti annunciano come morto, senza però alcuna prova. Durante il viaggio, il principe scopre che una minaccia maggiore incombe: una malattia che pare resuscitare i morti.

Gli zombie si prestano a molte differenti interpretazioni e metafore, qui per esempio, in un impeto nazionalista, potrebbero essere i giapponesi invasori o i cospiratori contro il re, opzioni valide, visto che uno dei punti di riferimento visivi e produttivi è il cinema neo-imperialista di Zhang Yimou e affini (da Hero a La città proibita). Però, i due Kim autori di Kingdom, come accade nella serialità, lasciano i morti viventi sullo sfondo, pericolo anonimo e omologante, generico e assoluto, e si concentrano sul principe e sul Regno. Il cuore della serie è la descrizione del potere, come lotta costante per il suo mantenimento, in cui ogni crisi, dalla più piccola alla più grande, ne svela il vero volto, quello della violenza e della paura: per questo, è un peccato che non si siano scelte strade narrative più coraggiose, che scavassero davvero a fondo nel potere e nella politica, limitandosi allo scacchiere consueto e ponendo un filtro conservatore al racconto. A Kingdom e ai due Kim non interessano i risvolti attuali della politica, ma la sua messa in forma e costruzione narrativa, così usano i metodi del classicismo e neo-classicismo: una cadenzata costruzione romanzesca capace di descrivere, prima di raccontare, l’andamento picaresco fatto di investigazione e pericolo, la pulizia estetica e la cura professionale della produzione.

Intrattenimento di altissimo bordo, come il cinema di genere sudcoreano garantisce da quasi un ventennio, che però fatica a esprimere il suo potenziale e a superare i limiti dei generi scelti – come invece le punte alte del cinema sanno fare -, non solo per la comoda scelta narrativa, ma anche per il modello produttivo che lo finanzia e distribuisce e che i Kim non riescono – o non vogliono  – mettere davvero in crisi, come invece servirebbe ogni tanto. Per provare a sconfiggere gli zombie del potere.

Kingdom [Corea del Sud 2019 – in corso] IDEATORI Kim Eun-hee & Yang Kyung-il (da un loro romanzo) e Kim Seong-hun.
CAST Ju Ji-hoon, Ryu Seung-ryong, Bae Doona, Kim Sang-ho.
Horror/Storico, durata 36-56 minuti (episodio), stagioni 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly