adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

LOL – Chi ride è fuori

mercoledì 14 Aprile, 2021 | di Andrea Moschioni Fioretti
LOL – Chi ride è fuori
TV
7
Facebooktwittermail
Voto autore:

L’imperfezione della risata
Nella terza stagione di Boris, il comico Nando Martellone (Massimiliano Bruno) vinceva la prima edizione del reality La casa senza bagno riuscendo a non andare in bagno per svariati giorni. Ancora non siamo arrivati a questi livelli (ci manca poco…) ma il nuovo game show di Prime Video LOL – Chi ride è fuori presenta una tortura per molte persone, tra cui il sottoscritto: riuscire a non ridere per sei ore filate.

Diventato ormai un fenomeno, il format, che vanta edizioni in tutto il mondo, è arrivato anche in Italia scatenando un sano dibattito su “cosa voglia dire far ridere”. Nel nostro recente speciale abbiamo analizzato la comicità nelle sue forme cinematografiche e televisive, e si può constatare che il concetto di “divertente” e “comico” è molto soggettivo.

Il critico televisivo Aldo Grasso ha tenuto a farci sapere che lui non ha mai riso guardando LOL perché non conosceva nessuno dei partecipanti, vedendo anche “un discrimine generazionale, che per sentire raccontare una barzelletta da Lillo o da Frank Matano uno non debba conoscere Gino Bramieri”.

Ed è questo il punto, forse il format è un aggiornamento sul comico a cui dobbiamo abituarci.  Se si escludono Elio, Caterina Guzzanti e Lillo, il resto del cast viene dal web o da sue derivazioni, quindi sta di fatto che sia un perfetto esempio della rivoluzione comica contemporanea che fatica a prendere piede sulla televisione generalista, se non con Stasera tutto è possibile a cui LOL potrebbe essere paragonato. È più un incontro tra amici che si ritrovano a vivere un’esperienza insieme, e il collocamento in una piattaforma pay è una conseguenza. Infatti, cosa è successo?

Dopo la messa in onda delle ultime puntate è stato un fioccare di meme – l’esilarante tormentone “Sono Lillo” per fare un esempio – e citazioni varie che spopolano nel web. Non è un format che deve per forza far ridere ma è un esperimento ben riuscito sulla comicità. Lo sbaglio è stato, anche da parte di Grasso, il non voler analizzare invece il linguaggio: fresco, veloce, non finalizzato a coccolare il pubblico ma a intrattenerlo con pochi gesti e battute fulminee che non pretendono di essere le migliori possibili. Basta vedere Matano che cerca di trattenersi per non ridere o il tip tap di Elio per capire di cosa stiamo parlando.

Non ha senso studiarlo come un tradizionale programma televisivo, ma come un piacevole momento di cazzeggio che ha avuto successo, vuoi anche per i momenti di poca socialità che stiamo vivendo. Chi non desidera di potersi trovare con i propri amici per una serata di puro svago, senza pensare troppo, per farsi una sana risata, magari tra cibo e alcol? Ecco, prendiamo meno sul serio quello che vediamo e contestualizziamolo sia storicamente che formalmente, anche nelle sue imperfezioni. E facciamoci una risata, non serve pensarci troppo su.  

LOL – Chi ride è fuori [Italia 2021].
CONDUTTORI Fedez e Mara Maionchi.
CON Elio, Katia Follesa, Gianluca Fru, Michela Giraud, Caterina Guzzanti, Lillo, Frank Matano, Angelo Pintus, Ciro Priello, Luca Ravenna.
DISTRIBUZIONE Prime Video.
Game Show, durata 28/30 minuti (puntata). 

7 Comments

  1. Lillo says:

    Ah comunque non sono Moschioni…sono Lillo!

  2. Lillo 2 says:

    Scherzavo… So’ Fedez!

  3. Andrea Moschioni says:

    i love you Lillo!

  4. Elio says:

    Ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi ehi

  5. Giulia F. says:

    Comunque prendersela con Aldo Grasso è ormai come sparare sulla Croce Rossa! Non è più lucido da parecchio tempo!!!!!!! Poi non capisco come può dire di non conoscere tutti i partecipanti visto che provengono quasi tutti dalla TV. GrAsso scrive e parla di TV da secoli e non li conosce? Bohh, ad ogni modo potrebbe smetterla e andare in pensione

  6. Gianni says:

    Programma divertentissimo! Ho notato che, a parte Elio e Lillo che sono due fuoriclasse e l’hanno confermato, hanno un po’ deluso i comici che in altre occasioni fanno grandi cose ( la Guzzanti molto in ombra ), e hanno spaccato quelli la cui comicità di solito non è nulla di eccezionale ( Angelo Pintus; quando Pintus ha fatto l’imitazione di Canavacciuolo che fa serata sono morto )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly