adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

È stata la mano di Dio

domenica 26 Dicembre, 2021 | di Eleonora Degrassi
È stata la mano di Dio
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Quel ragazzo partito da Napoli

Fabietto Schisa (Filippo Scotti) vive un’adolescenza spensierata con il padre Saverio (Toni Servillo) e la madre Maria (Teresa Saponangelo) e le giornate trascorse in famiglia assieme allo zio Alfredo, al fratello Marchino con le sue velleità d’attore, alla signora Gentile, a zia Patrizia (Luisa Ranieri), sogno felliniano, summa di sensualità e allucinazioni che accende le sue prime fantasie. Tutto ciò si srotola e giganteggia di fronte al mare, culla di desideri, paure e attese. La prima, quella di vedere Diego Armando Maradona con la maglia del Napoli.

Leone d’argento alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia, candidato italiano agli Oscar 2022, il nono lungometraggio di Paolo Sorrentino, in sala dal 24 novembre 2021 e sulla piattaforma Netflix dal 15 dicembre 2021, è un racconto sulla cognizione del dolore, delle origini, tanto di Sorrentino quanto del suo cinema. Come i suoi genitori anche i genitori dell’alter ego Fabietto sono morti nel sonno per colpa di una stufa, ci sarebbe dovuto essere anche lui ma era allo stadio per vedere la partita del Napoli.

Il film, nella prima parte, è la ricostruzione di una Napoli privilegiata e gaudente, infarcita di cibo e calcio, immersa nei giochi, tra gli scherzi della madre e le arguzie del padre, in cui il protagonista scopre l’amore per il cinema (Federico Fellini, la videocassetta di C’era una volta in America, Antonio Capuano). Nella seconda parte c’è il dolore che spesso si mescola a una risata quasi “blasfema” per quanto cruda. Le luci si spengono e il regista dialoga con l’assenza. La sua arte con i tipici segni del suo cinema (la comparsa del Monaciello, il fischio d’amore tra Saverio e Maria, la celebrazione collettiva del gol di mano di Maradona contro l’Inghilterra a Messico ’86, il gioco con le arance di Maria) entra in contatto con la storia familiare e così il Sorrentino autocompiaciuto, eccessivo, estetizzante, di fronte alla solitudine improvvisa di Fabietto, alla realtà “deludente”, si spoglia e si mostra nudo. Fabietto deve trovare il modo per sopravvivere alla perdita che lo distrugge e iniziare a pensare al futuro, ed è proprio questo a smuovere il protagonista dal nido. Da qui lascia Napoli alla ricerca di un luogo da cui ripartire.

È stata la mano di Dio è commedia e tragedia, vita e morte, attese e cambiamenti. Un film in cui si piange e si ride, dove c’è un Dio, Maradona, che manda segni, fa ballare sui balconi, salva una vita e dà vita all’intera città. Sorrentino consegna al pubblico un’opera che mette insieme tutti quei pezzi disuniti della sua esistenza, un’opera che scalda e commuove, una carezza di cui si ha bisogno.

  • È stata la mano di Dio [id., Italia, 2021]
  • REGIA Paolo Sorrentino
  • CAST Filippo Scotti, Toni Servillo, Teresa Saponangelo, Luisa Ranieri, Betti Pedrazzi, Massimiliano Gallo, Renato Carpentieri
  • SCENEGGIATURA Paolo Sorrentino. FOTOGRAFIA Daria D’Antonio.
  • MUSICHE Lele Marchitelli.
  • Drammatico/autobiografico, durata 130 minuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly