cheap lebron 12 cheap lebron shoes for sale nike lebron shoes nike lebron soldier 7 nike lebron 11 nike lebron 11 womens
Home - A casa

Home – A casa

SPECIALE DREAMWORKS ANIMATION. Un appassionante manifesto - Oh è imbranato, buffo, cambia colore quando mente, ma soprattutto appartiene ad una razza aliena che ha invaso la Terra confinando gli umani in Australia e che di integrazione non vuol sentire nemmeno parlare. Tip è umana, determinata a ritrovare sua madre e...
Z la formica (1998)

Z la formica (1998)

SPECIALE DREAMWORKS ANIMATION. La differenza è che questa volta ho scelto io - Per molti aspetti nato in risposta al disneyano A bug's life, l'ambizioso progetto Dreamworks in animazione 3D Z la formica, ancora oggi godibilissimo, si distaccò nel 1998 dal suo competitor per la capacità di impregnarsi di citazione...
Shrek (2001)

Shrek (2001)

SPECIALE DREAMWORKS ANIMATION. Tra revisionismo e parodia - Se la Disney opta, oggi, per riscrivere i suoi personaggi edulcorandoli e appiattendone i caratteri più spigolosi (Maleficent), la Dreamworks, ieri, preferiva creare revisioni caricaturali irriverenti, mirando alla decostruzione dell’immaginario mitico delle favole.
Mostri contro alieni (2009)

Mostri contro alieni (2009)

SPECIALE DREAMWORK ANIMATION. Gioco vs. ragione - La forma versus indica una contesa, che sia tra soggetti o concetti, ma in alcuni casi può rappresentare anche una dicotomia. Potrebbe essere il caso di Mostri vs. alieni, una dicotomia tra due diverse concezioni di alterità dalla norma, quest'ultima rappresentata dalla razza...
Dragon Trainer (2010)

Dragon Trainer (2010)

SPECIALE DREAMWORKS ANIMATION. Favole e animali - Nel cinema d’animazione c’è una regola non scritta che funziona più o meno così: i soggetti drammatici richiedono protagonisti umani mentre gli animali antropomorfi e le creature fantastiche sono le star di film più postmoderni e scanzonati.
Ultimi articoli
Lettere di uno sconosciuto

Lettere di uno sconosciuto

Ricomincio da capo
Legata a doppio filo alla produzione cinematografica “di regime” cinese, la carriera del cineasta Zhang Yimou ha fin dagli esordi fatto di necessità virtù, alternando opere personali libere da “bavagli” creativi a lavori necessariamente di propaganda/celebrazione.

La famiglia Bélier

La famiglia Bélier

Cos’è la normalità?
Paula Bélier (Louane Emera) è una ragazza di sedici anni che va a scuola e vive con la sua famiglia in una fattoria, aiutandola nel lavoro quotidiano. La ragazza, infatti, è un’interprete indispensabile per i genitori e il fratello minore,essendo tutti sordomuti. Quando il maestro di musica scopre il talento di Paula per il canto, la sprona a fare le selezioni per entrare in una scuola a Parigi, ma il senso del dovere verso la sua famiglia la blocca.

Centro Nazionale del Cortometraggio: I corti di Mauro Carraro

Centro Nazionale del Cortometraggio: I corti di Mauro Carraro

Digitale sensibile
Il Centro Nazionale del Cortometraggio di Torino, in collaborazione con il CSC – Dipartimento d’animazione, presenta una serata (mercoledì 1 aprile, cinema Massimo, ore 20.30) dedicata ad una delle promesse del cinema d’animazione italiano: Mauro Carraro.

Lost Coast

Lost Coast

INEDITO – USA 2014
Sopra scorre il cielo
“The student asked his master: ‘what is there to do?’ The master replied: ‘Nothing. Just walk.’”
In Lost Coast, l’ultimo film di M.A. Littler, il mondo si percorre a piedi. Il magma ipnotico delle automobili, che brillano di notte in rivoli di strade, è qualcosa che appartiene solo alle città, a quel reticolo di linee rette in cui l’Uomo tenta da sempre di imprigionare il Caos.

Simon Killer

Simon Killer

INEDITO – USA 2012
Sguardi periferici
Presentato nel 2012 al Sundance, Simon Killer è il secondo lungometraggio del trentenne newyorchese Antonio Campos, dopo l’opera prima Afterschool del 2008. Nel mettere in scena la vicenda di Simon, giunto a Parigi dagli Stati Uniti per una “pausa di riflessione” post-laurea, Campos attinge deliberatamente dal proprio passato di americano in trasferta nella capitale francese, e al tempo stesso si rifà all’immaginario di una Parigi ombrosa e noir, prendendo inoltre spunto da fatti di cronaca nera per tessere la trama del racconto.

Kundo: Age of Rampant

Kundo: Age of Rampant

13° Korea Film Festival, Firenze, 20-30 marzo 2015

Noodles western
Le ingiustizie sociali del XIX secolo sotto la dinastia Joseon provocano lo scontento delle classi sociali più basse, tagliate fuori dalle agiatezze e dalle risorse delle classi nobili che dominano la vita dell’epoca. Un gruppo di fuorilegge, chiamati Kundo, passano le giornate cercando di livellare le disparità, rubando ai ricchi per donare ai poveri. Due appartenenti alle fazioni coinvolte affronteranno se stessi e i loro ambienti di estrazione per giungere finalmente a una soluzione.

Le regole del delitto perfetto - Season 1

Le regole del delitto perfetto – Season 1

She, robot
Il cadavere di una giovane ragazza viene ritrovato in una cisterna d’acqua all’interno di un campus universitario. In quella stessa struttura, Annalise Keating accosta la sua eccelsa carriera di avvocato a un corso su come sfuggire al peggio in ogni circostanza legale. La difesa della sospettata n.1 per l’omicidio nel campus permetterà alla professoressa di dimostrare le regole per commettere il delitto perfetto.

Home - A casa

Home – A casa

SPECIALE DREAMWORKS ANIMATION
Un appassionante manifesto
Oh è imbranato, buffo, cambia colore quando mente, ma soprattutto appartiene ad una razza aliena che ha invaso la Terra confinando gli umani in Australia e che di integrazione non vuol sentire nemmeno parlare. Tip è umana, determinata a ritrovare sua madre e affatto desiderosa di venire confinata nella terra dei canguri. Tutti e due in fuga, si incontrano, si piacciono e partono insieme per una ricerca, di risposte ed affetti, a bordo di una monovolume volante, accompagnati da un gatto e dalla musica di Rihanna.