adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

L’approdo

sabato 12 novembre, 2016 | di Lisa Cecconi
L’approdo
Media
1
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Odissea virata in seppia
L’ approdo è la storia di un arrivo ma, prima ancora, è un omaggio alla partenza. Quella di chi si stacca dalle proprie radici e trova il coraggio di spingersi oltre. Come il protagonista che, costretto dalla necessità, lascia i suoi affetti più cari per partire alla volta di un mondo sconosciuto.

Pubblicato per la prima volta nel 2006 e premiato come miglior libro al Festival di Angoulême 2008, il raffinato graphic novel di Shaun Tan viene adesso riproposto da Tunuè. Per realizzarlo, l’artista ha impiegato quattro anni, documentandosi sulle esperienze e i racconti dei migranti, primo tra tutti il proprio padre che lasciò la Malesia per l’Australia. mediacritica_approdo_290 Dimensione simbolica di una partenza verso una meta, priva di precise coordinate geografiche, L’approdo ha il respiro di una storia archetipica, che parla agli adulti come ai bambini, evocando in tinte color seppia il mito dell’Eldorado e il dramma dell’addio. Una narrazione priva di dialoghi, dove il silenzio delle parole lascia spazio ai suoni dell’immaginazione, nutrita a piene mani dalle magnifiche illustrazioni di un mondo altro e imponderabile. L’approdo del protagonista non è scevro da difficoltà: il dolore della perdita e il completo spaesamento incombono come sa fare la solitudine. Ma ogni gesto e ogni incontro, ogni angolo e nuova usanza assumono il respiro di una rivelazione e la sensazione di disorientamento alimenta una curiosità bambina: l’irriducibile meraviglia davanti all’ignoto di una nuova esistenza. Il risultato è un succedersi di tavole che compongono il mosaico di un universo immaginifico, nel quale immergersi e lasciarsi sorprendere. Inquadrature che scandiscono, a suon di dettagli, il ritmo di una diversa quotidianità, intonando una poesia per immagini che spazia dal cinema neorealista all’onirismo di quadri surrealisti. Il tratto soffice della matita, dal morbido chiaroscuro, si fa lattiginoso come in certi ritratti d’epoca, straordinariamente efficace nel restituire gli istanti di una familiarità progressivamente acquisita con le abitudini e gli oggetti del posto. L’accuratezza dei disegni e il trattamento dei colori emulano l’estetica delle foto degli emigrati, accogliendo con disinvoltura invenzioni fantastiche e realismo descrittivo, animali impossibili e scenari filtrati dallo stupore di una coscienza vergine. Si può obiettare che la sublimazione dell’espatrio edulcora gli aspetti più tragici e dolorosi: la violenza e le atrocità che ogni immigrato è costretto a subire o l’ostilità del Paese che l’accoglie. Ma quella di Shaun Tan non vuol essere cronaca, piuttosto una favola che agisce nel profondo, titillando le corde più intime del lettore, trasportando l’esperienza dei migranti in un luogo dell’anima che appartiene a ogni uomo. Qui l’empatia emerge con spontaneità e la comprensione si irradia senza sforzo. Una dimensione del viaggio e del cambiamento che non necessita di didascalie perché ciascuno può trovarla in sé. Ed è in questa comunione emotiva che L’approdo centra il proprio obiettivo, conquistando il lettore in quello stadio sensibile che la ferocia verbale non ha ancora intaccato.

L’approdo [The Arrival, 2006] TESTO e DISEGNI Shaun Tan.
PUBBLICATO DA Tunuè.
Graphic novel, colore, 124 pagine.

L’approdo
4.4 5 88%

One Comment

  1. Io says:

    Recuperato finalmente questo gioiello! Lo consiglio anche io come fa l’ottima recensione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly