adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Giudice Dredd

mercoledì 27 Febbraio, 2013 | di Mattia Filigoi
Giudice Dredd
Media
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

TRENTACINQUE ANNI DI DREDD (UN ANNO FA)
Rispetta la mia autorità
Di futuri distopici ne abbiamo visti a iosa. Apocalissi nucleari, epidemie devastanti, invasioni aliene, catastrofi naturali, morti viventi. E poi la legge della giungla, o dittature totalitarie, o entrambe. Cose comunque brutte, da combattere: e infatti i protagonisti sono solitamente ribelli, che sconfiggono o vengono sconfitti dal Sistema. Dredd no. Dredd è uno dei cattivi. È uno che incarna il Sistema stesso e lo impone col terrore. Perché lui è la legge.

2070. Le guerre atomiche hanno ridotto il mondo a una landa desolata. I sopravvissuti si raggrupparono in vaste megalopoli nelle poche zone vivibili, le Mega-City. 2099. La più grande, Mega-City One, si estende da Washington a New York, ospita 800 milioni di persone e ha un tasso di disoccupazione del 98%. A reggerla, i Giudici,mediacritica_judge_dredd poliziotti scelti dotati del potere di dispensare giustizia immediata, giudici, giuria e giustizieri, tutto in uno che, in un mondo degradato dove la vita non vale niente, spesso vuol dire una pallottola in fronte e la seduta è tolta. Controllano tutto e tutti con telecamere e droni-spia, possono entrare nelle case in ogni momento e sono sempre presenti e inflessibili. Sorvegliano anche il tempo atmosferico. Nel nome della legge, unico, santo dogma, stella polare per ogni decisione e comportamento morale. Dei fanatici estremisti che si impongono con la paura e il terrore. E Dredd è il più fanatico di tutti.
Nessuno conosce il suo volto, perché mai si toglie l’elmetto, neanche per dormire. È la giustizia incarnata, il più duro dei Giudici, un merdoso fascista dal manganello facile, che prima spara e poi chiede, che ti sbatte in galera se guidi troppo poco al di sotto del limite di velocità e che ti spacca le gambe se corri in una zona riservata al solo camminare.
Perché allora celebrare le gesta di questo stronzo? Perché Judge Dredd è un fumetto grottesco. Dalla singola storiella alle saghe più lunghe, il tratto distintivo è l’eccesso: che sia nel perpetrare la legge (in una storia provoca una strage per inseguire un tizio che aveva gettato a terra una cartaccia), o nelle orge di distruzione con milioni di morti (record per Judgment Day, con un totale di oltre 3 miliardi di cadaveri), Dredd è ovvia parodia di ogni sistema totalitario. Certo, i Giudici si trovano di fronte a situazioni eccezionali, dalle mutazioni bizzarre a demoni di altre dimensioni, ma storia dopo storia, caso dopo caso, ci si accorge che praticamente risolvono i problemi da loro creati. Un po’ come Homer Simpson quando, alzando un boccale di birra esclama “All’alcol! La soluzione a, e la causa di, ogni problema!”.
È una cosa però che si percepisce immergendosi a fondo nel mondo di Dredd, perché il bello del fumetto di Wagner e Ezquerra è nella sua continuity, e richiede un interesse costante. Ogni singola storia è la piccola tessera di un puzzle, che disegna una possibile grottesca società futura in ogni sua sfaccettatura, nei suoi vizi e nelle sue virtù: un mondo parallelo perfettamente logico nella sua assurdità, reso ancor più concreto dal fatto che in esso il tempo scorre come lo percepiamo noi lettori. Cioè un anno della “vita vera” corrisponde a un anno nel mondo futuro di Dredd. La prima apparizione di Dredd è il 5 marzo 1977, nel secondo numero della storica rivista inglese 2000 AD: a Mega-City One era il 2099, e il giudice aveva 38 anni. Tutto avviene con tempistiche “umane”: se una città viene distrutta, nel numero successivo non è già di nuovo ricostruita, ma ci si impiegheranno anni, e storia dopo storia, mese dopo mese, vedremo come avanzano i lavori. Le stesse mode, le scoperte tecnologiche, le nuove armi, sono sempre più presenti man mano che prendono piede nella società, che diventano popolari, e ci impiegano mesi.
Quello di Dredd è un mondo in continuo mutamento, rimodellato col passare delle decadi e dopo ogni guerra apocalittica che periodicamente dimezza la popolazione e ne ridisegna la cartografia, e muta coerentemente anche lo stesso personaggio Dredd: prende botte a non finire, viene accecato, ha crisi di coscienza sul suo operato e, a tuttora, nel nostro febbraio 2013, a Mega-City One è il 2135, e Dredd è un acciaccato testone settantaquattrenne alle prese con l’avanzare dell’età. Cos’altro potrà mai succedere? Creperà Dredd prima o poi? Si ritirerà? No, per ora ha fatto coming out… ai posteri l’ardua sentenza su quella che puzza tanto di mera trovata scandalistica a scopo pubblicitario. Intanto noi rispolveriamo le saghe classiche, The Coursed Earth, The Apocalypse War, Necropolis, America… e buon trentacinquesimo compleanno, Giudice Dredd, anche se un po’ in ritardo.

Giudice Dredd [Judge Dredd, Gran Bretagna 1977- ] CREATO DA John Wagner (testi) e Carlos Ezquerra (disegni).
ALTRI SCENEGGIATORI (lista non completa) Pat Mills, Alan Grant, Garth Ennis, Mark Millar, Grant Morrison. ALTRI DISEGNATORI (lista non completa) Ian McMahon, Brian Bolland, Ron Smith, Dave Gibbons.
PUBBLICATO SU 2000AD (dal 1977) e su Judge Dredd Megazine (dal 1990)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly