adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

A qualcuno piace caldo (1959)

lunedì 2 Luglio, 2012 | di Edoardo Peretti
A qualcuno piace caldo (1959)
Film History
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Nobody is perfect?
“Nobody is perfect!”: ecco la proverbiale e celebre battuta con cui, accompagnata dall’impagabile espressione basita e incredula di Jack Lemmon, si chiude A qualcuno piace caldo. Ci permettiamo di dissentire: se non qualcuno, perlomeno qualcosa di perfetto esiste: per esempio questo film, così come, del resto, un buon 80% della filmografia del grande Billy Wilder.

E dire che, pur nel suo far parte della tribù dei capolavori, Some Like It Hot non è neppure, se vogliamo fare una classifica, il migliore film in assoluto del regista, sorpassato da altri due o tre (almeno L’appartamento, altro film perfetto suggellato da una geniale battuta finale, e Viale del tramonto). È però probabilmente quello che maggiormente ha raggiunto lo status di culto, e forse quello che è diventato più diffusamente famoso, anche tra i profani della storia della commedia e del cinema americano. I motivi di questo perenne successo e dell’imperitura fama sono, lo vedremo, più di uno, ma probabilmente il più decisivo è la presenza di Marilyn Monroe nel punto più luminoso ed emblematico del suo divismo. Non a caso il film è stato rieditato nelle sale italiane, nell’ambito delle sempre più frequenti repliche di grandi classici del passato sui nostri grandi schermi, come “celebrazione” e ricordo del cinquantenario della tragica morte della fragile icona. Probabilmente, anche la sua triste morte ha contribuito a congelare negli anni la fama e la diffusione del film. Effettivamente, molti durante la visione avranno reagito come quel treno che sbuffa a mo’ di fischietto quando Marilyn entra in scena, e lei è perfetta nel ruolo della finta oca, senza dimenticare che alcune battute pronunciate sembrano, con il senno di poi, rivelatrici della sua condizione interiore. Limitare però la riuscita del film agli occhioni e al fascino di Marilyn è a dir poco riduttivo: significherebbe sorvolare sulla perfezione della sceneggiatura (firmata Wilder e I.A.L. Diamond, fido collaboratore) e dei meccanismi comici, sulle piccole geniali annotazioni di un Billy Wilder forse meno cattivo di altre occasioni, ma comunque quando necessario caustico, sui dialoghi che sembrano mitragliate più degli spari mafiosi messi in scena, sulla beffarda eleganza dello stile e su tante altre cose. Come nella tradizione della commedia americana, e come nella filmografia del regista, conta molto l’attenzione a particolari apparentemente secondari e l’uso dello spazio, soprattutto d’interni, come motore delle gag e contenitore delle annotazioni ironiche, così come lungo tutta l’opera scorre un fiume allusivo anche esso di un’eleganza e di un’efficacia disarmante e anche esso coltivato secondo le regole della commedia americana migliore. E che dire di Tony Curtis e Jack Lemmon, indimenticabili Josephine e Dafne? “They are perfect!”

A qualcuno piace caldo [Some Like It Hot, USA 1959] REGIA Billy Wilder.
CAST Marilyn Monroe, Tony Curtis, Jack Lemmon, George Raft.
SCENEGGIATURA I.A.L. Diamond, Billy Wilder. FOTOGRAFIA Charles Lang. MUSICHE Adolph Deutsch, A.H. Gibbs, Matty Malneck, Gerardo Matos Rodríguez, Herbert Stothart.
Commedia/Sentimentale, durata 120 minuti.

A qualcuno piace caldo (1959)
4 4 80%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly