adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Holy Motors

sabato 8 Giugno, 2013 | di Alice Cucchetti
Holy Motors
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Viaggio al termine della notte
Motore, azione. Le due parole che innescano la trasformazione dell’attore in personaggio davanti alla macchina da presa, a guardarle da vicino sintetizzano il cinema. Immagine movimento vivificata dalla luce.

Uno dei film più giganteschi dell’anno inizia con un risveglio (dello stesso regista Leos Carax, bello addormentato dal 1999 di Pola X, se si esclude un suo corto in Tokyo), l’attraversamento di una (quarta) parete, l’approdo in una sala cinematografica popolata di spettatori/spettri opachi e del rumore luminoso del proiettore, capitombola in un Paese delle Meraviglie surreale e polimorfo, ci accompagna in un viaggio al termine della notte guidato da un’autista di nome Céline. Bastano poche righe a dare l’idea, prima di tutto, della quantità di riferimenti cinematografici e non che si sommano in ogni inquadratura e sequenza, nel debordante susseguirsi di piccoli film che compongono il macrofilm Holy Motors di Leos Carax. Eccettuati i brevi prologo ed epilogo, quel che lega insieme questa materia multiforme è il corpo malleabile di Denis Lavant, attore feticcio che in Holy Motors si chiama Oscar, come la statuetta hollywoodiana (e come il vero secondo nome di Carax) e che si trasforma dieci volte sotto i nostri occhi in un camerino/limousine, attraversando (quasi) tutti i generi cinematografici (dal grottesco al pulp, dal melodramma al musical, etc.) tra le strade di Parigi. Prima ancora che al cinema, Holy Motors canta il proprio amore all’interpretazione, alla performance, al movimento, alle maschere. Una scintilla irrinunciabile che accende di luce l’atmosfera funerea. Oscar è stanco, forse per la routine (ma continua a lavorare “per la bellezza del gesto”), forse perché l’obiettivo della camera si è fatto invisibile, nascondendo alla percezione il motore primo e sacro del cinema(tografo), chiudendo l’occhio allo sguardo altrui, cancellando la presenza spettatoriale (che, intanto, dorme. O è morta). Cambia il mondo, cambia il cinema, e il terrore per una digitalizzazione inarrestabile che rende tutto più volatile, più superficiale è palpabile, così come l’angoscia di un universo in decadenza, di un immaginario abbandonato (dal suo pubblico) e in rovina come La Samaritaine a fianco del Pont Neuf. Eppure Holy Motors è cinema vivissimo ed esaltante, musica d’immagini incontenibile come un concerto per fisarmoniche dentro una chiesa deserta, contagioso e tenace, densissimo di spunti e letture, scatena il desiderio di immediate ri-visioni. Forse con noi gioca facile, ma nonostante le note ciniche di un finale beffardo, ci accompagna fuori sala regalandoci una rinnovata fiducia nel cinema.

Holy Motors [Id., Francia 2012] REGIA Leos Carax.
CAST Eva Mendes, Kylie Minogue, Michel Piccoli, Denis Lavant, Edith Scob.
SCENEGGIATURA Leos Carax. FOTOGRAFIA Caroline Champetier, Yves Cape. MONTAGGIO Nelly Quettier.
Drammatico, durata 110 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly