adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Un mostro a Parigi

sabato 24 Novembre, 2012 | di Lapo Gresleri
Un mostro a Parigi
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Timide variazioni
È facile osservare come quella francese, più di altre cinematografie, possa essere raggruppata in due macro-stilemi: quello “autoriale” e quello “medio” che, senza allontanarsi troppo da tematiche e strutture narrative collaudate, mira con leggerezza e ruffianeria a volte eccessiva (Emotivi anonimi e Quasi amici lo dimostrano), a conquistare potenzialmente la fetta di mercato più ampia possibile.

Curioso notare come questa tendenza produttiva si stia diffondendo anche nel cinema d’animazione d’oltralpe. Ben lontano dagli intenti artistici ad esempio de L’illusionista, Un mostro a Parigi – prodotto da Luc Besson per la regia di Bibo Bergeron (La strada per Eldorado e Shark Tale) – punta sugli sche(r)mi della commedia musicale per confezionare un prodotto di buona fattura, ma privo di grande originalità. Seguendo il protagonista Francoeur, intreccio de La bestia di M. me Villeneuve e Quasimodo di Hugo, le cui vicissitudini ambientate dopo l’allagamento di Parigi nel 1910, modernizzano il tema del cuor gentile (o franco, come sottende il nome) in un corpo mostruoso perché “diverso” (qui pulce antropomorfa dopo un casuale esperimento chimico), la sensazione di un lungo déjà vu accompagna lo spettatore facendolo galleggiare placidamente verso un lieto fine di fiabesca tradizione. Molto pare già visto: il progresso tecnico-scientifico alla base dello sviluppo culturale europeo, fonte dei sogni a occhi aperti della belle époque, flirta con il cinema allo stesso modo de La straordinaria invenzione di Hugo Cabret – con tanto di giovane cineamatore appassionato di Méliès – così come l’inseguimento sul pallone aerostatico ricorda l’analogo prefinale di Up. Questi sono solo due dei numerosi rimandi del film, che forse trova la sua carta migliore proprio nel continuo rilancio allo spettatore più accorto, in un gioco citazionistico però di maniera, privo com’è di una specifica funzione narrativa. Ma nonostante gli evidenti limiti, Un mostro a Parigi svela nella ricostruzione d’ambiente, nel disegno e in alcune scene decisamente azzeccate (il flashback in soggettiva di Francoeur e il combattimento sulla Torre Eiffel) un potenziale che, se maggiormente sviluppato, avrebbe dato risultati sicuramente migliori. Si sarebbe così compiuto un ulteriore passo in avanti verso la parità, ormai alla portata del cinema d’animazione europeo, con quello statunitense, da cui invece risulta purtroppo ancora intimidito e condizionato nelle idee e nello stile. L’occasione è solo rimandata.

Un mostro a Parigi [Un monstre à Paris, Francia 2011] REGIA Bibo Bergeron.
CAST, DOPPIATORI ORIGINALI Mathieu Chedid, Vanessa Paradis, Gad Elmaleh, François Cluzet
CAST, DOPPIATORI ITALIANI Arisa, Raf, Enrico Brignano, Enzo De Caro.
SCENEGGIATURA Bibo Bergeron, Stéphane Kazandjian. MUSICHE Mathieu Chedid.
Animazione, durata 90 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly