adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Ti ricordi di Dolly Bell? (1981)

mercoledì 4 Settembre, 2013 | di Daniel Paone
Ti ricordi di Dolly Bell? (1981)
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

70a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, 28 agosto – 7 settembre 2013, Lido di Venezia

Tra musica, cinema e impegno politico
38ª edizione della Mostra del cinema di Venezia, 1981. La giuria presieduta da Italo Calvino assegna il Leone d’Oro come opera prima a Ti ricordi di Dolly Bell?, primo lungometraggio di un ventisettenne regista jugoslavo che da lì in poi inanellerà una serie di grandissimi film, oggi di fama mondiale.

L’esordio di Emir Kusturica mostra già le tracce di tutto il suo cinema e racconta molto della sua infanzia. Siamo agli inizi degli anni Sessanta, in una Sarajevo che si avvia verso un radicale processo di trasformazione economica e sociale. L’appena nata Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia del Maresciallo Tito prende le distanze dall’Unione Sovietica; una piccola breccia nella Cortina di Ferro lascia intravedere la vicina Europa occidentale.mediacritica_ti ricordi di dolly bell Dalla Francia, e soprattutto dall’Italia, arrivano novità cinematografiche e musicali. Per la prima volta nelle sale, nel ’62, il seno nudo di una spogliarellista (la Dolly Bell del titolo, dal documentario Europa di notte di Blasetti) fa sognare il giovane pubblico jugoslavo così come il rock and roll proveniente dalla confinante penisola (simboleggiato da 24 mila baci di Celentano) dà il via ad una nuova espressività artistica di cui lo stesso Kusturica sarà protagonista durante gli anni Ottanta. La Kusturica & The No Smoking Orchestra si forma un anno prima del film. L’ironico “divieto di fumare” (il regista e gli altri i componenti del gruppo sono in realtà fumatori accaniti) ci fa ripensare alle scene iniziali e all’emblematica sigaretta concessa a Dino dal padre per sancire il primo confronto politico tra adulti e l’apertura verso le idee della nuova generazione. In quei ragazzi, che il responsabile culturale di una Casa del Popolo di Sarajevo vuole riunire in una band per toglierli dalla strada, si possono rivedere i musicisti della No Smoking Orchestra. Nel periodo di transizione post Tito fanno parte di un movimento underground (i New Primitives) che, attraverso concerti, trasmissioni radiofoniche e programmi televisivi, lancia una dura critica alle politiche della moderna Jugoslavia. Nei testi delle loro canzoni ci sono tutti i personaggi e i temi del film: gente comune – come la famiglia povera di Dino – piccoli criminali, ragazze di provincia, l’ideologia marxista rispettata più del regime comunista da una gioventù in cerca di un proprio percorso (si pensi alla trovata dell’ipnosi) che “ogni giorno, sotto ogni riguardo progredisce sempre di più”. Da Ti ricordi di Dolly Bell? all’ultimo Maradona di Kusturica ritroviamo lo stesso sguardo “umanista” con cui il regista serbo traduce il suo impegno politico. Alle prime armi, pur non ancora al livello delle sue opere più mature e originali, riesce a combinare sapientemente la tenerezza di una grottesca fiaba adolescenziale con il realismo di una pagina di storia del proprio Paese.

Ti ricordi di Dolly Bell? [Sjecaš li se Doli Bel?, Jugoslavia 1981] REGIA Emir Kusturica.
CAST Slavko Štimac, Slobodan Aligrudic, Ljiljana Blagojevic, Mira Banjac, Pavle Vujisic.
SCENEGGIATURA Abdulah Sidran, Emir Kusturica. FOTOGRAFIA Vilko Filac, Milenko Uherka. MUSICHE Zoran Simjanovic.
Drammatico, durata 107 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly