adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Blue Jasmine

sabato 7 Dicembre, 2013 | di Leonardo Cabrini
Blue Jasmine
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE WOODY ALLEN
Drammi involuti
L’impianto narrativo dell’ultimo lavoro di Woody Allen, Blue Jasmine, sembra rappresentare, in qualche maniera, un tentativo autoriale di chiudere i conti con l’innata propensione al raccontare storie. Una sorta, insomma, di definitiva accettazione di quel disagio che, a quanto pare, il regista controbilanciava nei suoi film (uno l’anno, non a caso).

Blue Jasmine racconta, in principio, di un conflitto di classe senza tempo, quasi ostentatamente cartolinesco (come da programma), che vede una divisione arbitraria di due americhe agli antipodi. C’è New York e c’è San Francisco, e c’è pure un riferimento a Brooklyn, ancora vista (nel 2013!) come un borough di second’ordine nei confronti della più sofisticata Manhattan. mediacritica_blue_jasmine1aMa è una lotta che si riflette nel falso dramma familiare rappresentato nello snodo narrativo principale dell’operazione. In fondo Jasmine e Ginger non sono sorelle biologiche e ciò, in barba a qualsiasi possibile obiezione ideologica, ne riconferma la reciproca estraneità e comporta il congelamento di qualsivoglia progressione valoriale. Jasmine (o Jeannette) ha, secondo il luogo comune, la malattia della borghesia, e rimane perentoriamente interdetta dinanzi alla sciatteria un po’ pacchiana di Ginger. Quest’ultima, a sua volta, non comprende la nevrosi della sorella perché appartenente a un mondo a cui non ha accesso. Una storia che, viste le premesse, non ha nemmeno la dignità di trasformarsi in un’autentica tragedia familiare – considerandone il poco elegante controcanto venale – ma che, al contrario, si presenta quale castrazione preventiva del suo modello d’origine: Un tram che si chiama desiderio. Per tali motivi, Woody Allen, volutamente, non sviluppa alcun personaggio, e non permette all’intreccio di evolversi in alcun modo. È questa innata sfiducia che porta Blue Jasmine a rappresentare un mondo da un punto di vista distaccato quant’altri mai, conferendo alla performance attoriale di Cate Blanchett il mezzo prediletto per determinare il tono della vicenda. Per queste ragioni, Blue Jasmine pare il film più cupo e disincantato della filmografia di Woody Allen, il quale pare voler ribadire l’impossibilità di un reale turning point del genere umano.

Blue Jasmine [id., USA 2013] REGIA Woody Allen.
CAST Cate Blanchett, Alec Baldwin, Bobby Cannavale, Sally Hawkins, Michael Stuhlbarg.
SCENEGGIATURA Woody Allen. FOTOGRAFIA Javier Aguirresarobe. MUSICHE Cristopher Lennertz.
Drammatico, durata 98 minuti.

Blue Jasmine
3.7 3 73.33%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly