adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

Spira Mirabilis

sabato 10 settembre, 2016 | di Marco Longo
Spira Mirabilis
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

SPECIALE ITALIANA DOC
Cercare l’immortalità, accettare la morte
Presentato in concorso a Venezia, dove si è rivelato il film formalmente più coraggioso e vivo del festival, l’ultimo documentario di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti è un viaggio intorno al mondo che, attraverso quattro storie fra loro intrecciate (una comunità lakota impegnata nella difesa della propria memoria, uno scienziato giapponese che studia una medusa capace di rigenerare se stessa, una coppia di artigiani svizzeri inventori dell’hang, gli anonimi restauratori del Duomo di Milano), indaga l’aspirazione dell’uomo all’immortalità, la capacità di donare la parte migliore del proprio lavoro per sondarla e, forse inconsapevolmente, prendervi parte.

A guidare questi racconti è la disamina, mai ridotta a pretesto ma neppure dichiaratamente programmatica, dei quattro elementi della natura secondo la tradizione aristotelica (terra, acqua, fuoco, aria), cui si aggiunge un quinto elemento, l’etere, che non a caso prende forma nel cinema stesso, attraverso la voce di Marina Vlady e le pagine de L’immortale di Borges rievocate negli snodi principali dell’opera. mediacritica_spira_mirabilis_290Non c’è il desiderio di chiudere questo processo in una struttura volta al consumo, e lo spettatore è chiamato a prendere parte a un’immersione che, in linea con il titolo del lavoro, assume la consistenza percettiva di una meravigliosa spirale inesauribile, che continua a trasformare la materia fisica del mondo, delle storie e delle immagini, in un rinnovamento che fa del film anzitutto uno slancio in potenza, non circoscrivibile alle sole inquadrature che arrivano allo schermo. Questo sconfinamento è vertiginoso, chiama in causa curiosità e sentimento, ma è anche controbilanciato da una precisa politica del filmare, così simile al lavoro dei personaggi che gli autori raccontano, fatto di pazienza, dedizione, inesauribile convincimento che, qualsiasi sia il focus del nostro operare, le immagini possano insegnarci a guardare e a vivere. Non è un film per pochi, e neppure un film ermetico, come qualcuno ha detto: semplicemente è un film aperto, un gesto di rottura, in cui le storie a ben vedere sono tutte lì, a disposizione, ma sommate insieme offrono ulteriori vie di elaborazione. Le immagini che questo film accoglie e offre allo spettatore, i suoni che, così radicalmente, scorrono sottotraccia o esplodono al suo interno, hanno il potere di scuotere lo statuto del nostro fruire il cinema, gettando luce sulle strade di un futuro non lontano. Spira Mirabilis è un film sull’uomo e sui suoi desideri, e restituendo la poesia del quotidiano non cerca orizzonti metafisici in cui negare la caducità delle nostre esistenze, il loro destino limitato nel tempo: anche per questo forse, il suo senso più profondo sta nell’accettazione della morte, nella libertà di condurre una vita che, nonostante tutto, doni un senso e lasci una traccia di sé al mondo che continuerà dopo di noi.

Spira Mirabilis [id., Italia/Svizzera 2016] REGIA Massimo D’Anolfi, Martina Parenti.
CAST Marina Vlady, Shin Kubota, Felix Rohner, Sabina Schärer, Mo Brings Plenty.
SOGGETTO Massimo D’Anolfi, Martina Parenti. FOTOGRAFIA Massimo D’Anolfi. MUSICHE Massimo Mariani.
Documentario, durata 121 minuti.

Spira Mirabilis
1.8 10 36%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly