adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Terraferma

lunedì 12 Settembre, 2011 | di Valentina Di Giacomo
Terraferma
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Nuovomondo italiano nel mare di Crialese
Vince il Premio Speciale della Giuria alla 68a Mostra del Cinema di Venezia l’ultimo film di Emanuele Crialese, Terraferma. Girato a Linosa, il film allude chiaramente all’isola di Lampedusa, emblema di quel “nuovomondo” che l’Italia è oggi diventata.

Lì vivono Filippo (Filippo Pucillo) e sua madre Giulietta (Donatella Finocchiaro), giovane vedova che vorrebbe far crescere il ragazzo in un ambiente diverso, lontano da quel mare che le ha portato via il marito. Con loro vive anche il nonno Ernesto (Mimmo Cuticchio), anziano pescatore fedele al codice del mare, con il quale un giorno, durante una battuta di pesca, Filippo si trova a soccorrere una donna clandestina incinta (Timnit T.) ed il suo bambino. Diversamente dalla legge dello stato e da quella del mercato (punti di vista cui danno corpo rispettivamente i personaggi di Claudio Santamaria e Beppe Fiorello), la legge morale del mare impone apertura, soccorso e solidarietà. Ed è quello che Ernesto non esita a fare, nonostante le conseguenze legali del suo gesto.
Quarto lavoro in 14 anni di carriera (dopo l’esordio alla regia con Once We Were Strangers insieme a Vincenzo Amato, nel 1997, fino agli intensi Respiro e Nuovomondo), più che di terra, è di mare che il regista ci parla. Perchè, come sempre del resto, i film di Crialese sono creature anfibie, sospese fra due dimensioni. Protagonista assoluto, il mare è l’entità che tutto avvolge e pervade, che tutto satura e riempie. Da un lato permettendo la vita sull’isola (i pescatori, lo si ricorda più volte, vivono essenzialmente grazie al mare), dall’altro dispensando anche la morte. Sbatte corpi stremati, vomita cadaveri il mare in Terraferma. Come navi di vetro smarrite in un oceano di terrore, gli uomini-clandestini, i turisti e gli isolani, sono esseri minuscoli e fragili al suo cospetto: tutti, allo stesso modo e diversamente, parte di un’unica grande tragedia. Continuamente alla ricerca di nuovi spazi, i confini della poetica del regista romano restano difficilmente individuabili, perchè è soprattutto la fluidità la sua particolare cifra stilistica. E così come i personaggi, anche le storie scorrono, (con)fluiscono, travolgono. Senza mai trovare un approdo ma nuove partenze, nuove direzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly