adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Film-diario: gli inediti di Pierre Clémenti

lunedì 7 Novembre, 2011 | di Chiara Checcaglini
Film-diario: gli inediti di Pierre Clémenti
Festival
0
Facebooktwittermail

Archivio Aperto, Bologna, 27 ottobre-1 novembre 2011

Diario cine-poetico che tramanda lo spirito di un’epoca
Attore nel teatro d’avanguardia e poi per Visconti e Buñuel, Garrel e Pasolini, Bertolucci e la Cavani, frequentatore degli ambienti intellettuali della controcultura negli anni ’60 e ’70, Pierre Clémenti ha infuso tutta la sua vita di arte e cinema.

E’ in nome di questa inseparabilità tra esistenza e racconto per immagini che tra il 1967, anno in cui con i soldi guadagnati per il film Benjamin ou les mémoires d’un puceau di Michel Deville acquista la prima cinepresa 16 mm, e il 1978 filma quasi ininterrottamente se stesso, i suoi amici, la sua famiglia, il suo lavoro.

Le bobine dei tre film inediti che hanno composto la serata Pierre Clèmenti ad Archivio Aperto, emergono in condizioni pietose nel 2008 dai sotterranei del Beaubourg, ritrovate dal figlio Balthazar Clémenti insieme ad altre venti ore di girato, in un laboratorio di montaggio dove lo stesso Pierre lavorava. Così, in cerca di finanziamenti per il restauro, Balthazar contatta il laboratorio La Camera Ottica di Gorizia, che si incarica immediatamente delle operazioni preliminari.
Come ci racconta Mirco Santi, responsabile tecnico del progetto di restauro, La Camera Ottica ha provveduto al ristabilimento delle migliaia di giunte -lavorate direttamente da Clémenti e, dopo trent’anni, in pessime condizioni- di cui erano composte le bobine, alla ripulitura della pellicola e alla sua conversione in copia d’accesso tramite telecinema. Gli inediti incompiuti di Pierre Clémenti possono così vedere la luce al Lucca Film Festival del 2008, e da lì attirare l’attenzione della regione Île de France con il suo progetto per il sostegno e la preservazione del patrimonio cinematografico e audiovisivo: La deuxième femme, Positano e Souvenir Souvenir… (“Bobine 27”) vengono così restaurati dal laboratorio della Cinemateca Portuguesa in collaborazione con La Camera Ottica e Home Movies di Bologna, e nel 2010 vedono nuova luce sottoforma di copie 16mm finalmente proiettabili.
La proiezione ad Archivio Aperto è la seconda occasione, dopo quella al Moma di New York, in cui i film, di per sé muti, vengono sonorizzati dal vivo. Una situazione che ha entusiasmato Balthazar, presente alla serata, e che sarebbe sicuramente piaciuta anche a Pierre, per l’unione di pratiche artistiche differenti in una performance unica, quasi un happening.
Francesco Serra, habitué delle sonorizzazioni di home movies, ha coinvolto i colleghi Paolo Iocca (Boxeur The Coeur) e Francesco “Fuzz” Brasini, uno per ogni film, nella composizione delle musiche. Il risultato è impressionante: i suoni scelti dai tre musicisti emergono dalle immagini e ne danno una loro lettura, e la musica e il montaggio si sostengono l’una con l’altro creando un tutt’uno irripetibile.

La deuxièmme femme è il film più lungo dei tre, quello più vicino ad una forma definitiva. Infatti è il film in cui il montaggio è più ritmato, i tagli più frequenti e il ritmo più rapido: riprese dal set di Piccole Labbra, il volto della prima moglie Margareth, madre di Balthazar, Nico, i concerti di Bob Marley e Patti Smith, bambini, piccioni e gatti, porte, vedute in sovrimpressione, spettacoli di Maurice Béjart e Marc’O. Il ritmo veloce e vivace della musica di Paolo Iocca si sposa perfettamente a questo capitolo di diario in cui emerge prepotente la continuità tra vita quotidiana, arte e affetti.
Souvenir Souvenir… è probabilmente il film più incompiuto, il titolo stesso è “ufficioso” e si riferisce a quello sul contenitore della bobina. Francesco “Fuzz” Brasini sceglie una musica cupa e lenta, quasi liturgica, che suggerisce un’atmosfera più ipnotica per le immagini che si susseguono: lo stesso Clémenti, Catherine Déneuve sul set di Les Idoles di Marc’O, Philippe Garrel, vetri colorati e fiamme danzanti.
Positano parte da riprese familiari della casa a Positano per poi viaggiare verso le suggestioni più varie: molte immagini di Balthazar, di Margareth e di altri amici, del mare e del sole, di corpi, sorrette dai suoni e dai silenzi subacquei di Francesco Serra.

Come in un album di fotografie, e ovviamente come nei film di famiglia, ricorrono più volte volti e immagini, spesso tratti dalle medesime riprese; è il montaggio e la posizione nel film a dare ogni volta un senso diverso all’insieme, ora per gli accostamenti, ora per la diversa velocità degli stacchi, ora per le differenti sovrimpressioni. Evidentemente influenzato dalla psichedelia, il gusto di Pierre Clémenti per i colori e per un montaggio così pregnante produce una rappresentazione originale e vera dello spirito di un’epoca appassionante, che rivive in questi film non come mera riproduzione meccanica di volti noti e pratiche del passato, ma come vitale atmosfera, filtrata da una soggettività al tempo stesso consapevole e totalmente libera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly