adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

The Whispering Star

giovedì 22 Ottobre, 2015 | di Erasmo De Meo
The Whispering Star
Festival
4
Facebooktwittermail
Voto autore:

10a Festa del Cinema di Roma, 16-24 ottobre 2015, Roma

Il tempo senza l’uomo
Anche una lattina incastrata sotto uno scarpone può avere un suono magnifico se, privati di essa, ciò che resta è un silenzio senza interruzioni, così immobile da escludere ogni forma di vita e vitalità. Ma tali sono i mondi esplorati da Yoko Suzuki, un essere con l’aspetto di donna e l’animo di una macchina.

Dopo «alcuni grandi errori» gli esseri umani si ritrovano ad essere una specie in estinzione sparsa nell’universo, Yoko consegna spedizioni tra pianeti lontanissimi, più di ottanta pacchi per un viaggio che forse occuperà il suo intero ciclo di vita. mediacritica_the_whispering_star_290Eppure il teletrasporto è ormai tecnica collaudata e le spedizioni lunghe anni non sembrerebbero avere più né senso né mercato, gli uomini invece continuano a preferirle. Sta nell’attesa il gusto e non nel contenuto? Sembra dimostrarlo lo scarso valore degli oggetti nei pacchi – mozziconi di sigarette, vecchi bicchieri di carta piegati, ritagli rovinati di pellicola – e la poca fretta dei destinatari nell’aprire i coperchi. Gli uomini ritratti hanno perso il senso del passare del tempo, stanno immobili in casa o in riva al mare, vivono solo per aspettare e non per fare. Le consegne li aiutano a tenersi vivi. Sono pochi i mezzi e le idee su cui lavora Sion Sono, ottenendo sintesi, concentrazione, rigore, densità. I mezzi sono principalmente tre: innanzitutto il bianco e nero che si nega in una sola scena in cui movimento e bellezza sembrano restituire vita all’aridità circostante; poi il suono come tempo finito (o il tempo finito come suono), quando c’è ritmo il tempo “conta” ed “è contato”, il rubinetto, la lattina, la scansione inutile in giorni della settimana, le farfalle morenti nella lampada sono segnali di vita ma di vita al tramonto; infine la ripetizione, di frasi, di gesti, come indifferenza al futuro o al passato, come non esistesse memoria e tutto fosse un ciclo di decisioni, operazioni, che, con un punto di vista meccanico-informatico, non generano mai né dubbio, né noia: la ripetizione come tempo infinito.
The Whispering Star però, oltre a essere un’opera dall’importante contenuto estetico, è, nei suoi tratti extradiegetici, un’opera fortemente politica: il luogo scelto per le riprese dei mondi abbandonati dalla società umana è Fukushima, luogo simbolo del chiudere gli occhi di fronte all’evidente pericolo. Girare lì vuol dire mostrare che l’estremizzazione messa in scena si sta già facendo reale sotto gli occhi di tutti. In quelle strade il nostro tempo-denaro e il nostro progresso perpetuo, che esclude il progresso dell’uomo in sé, non hanno più senso. Siamo già una specie protetta, e abbiamo bisogno di misure speciali come quelle di Yoko che, atterrando su un pianeta di soli umani, riduce le emissioni sonore che, oltre i 30 decibel, potrebbero uccidere.

The Whispering Star [Hiso hiso boshi, Giappone 2015] REGIA Sion Sono.
CAST Megumi Kagurazaka, Yûto Ikeda, Mori Kouko, Kenji Endo.
SCENEGGIATURA Sion Sono. FOTOGRAFIA Hideo Yamamoto. MUSICHE Hajime Komiya.
Fantascienza, durata 100 minuti.

4 Comments

  1. Wilder 87 says:

    Anch’io ho visto “The Whispering Star” a Roma. Un film molto bello! Ottima anche la recensione di Erasmo De Meo!

  2. Ivan Luis says:

    Ieri ho visto il film a Trieste, al Science + Fiction, e sinceramente mi ha lasciato interdetto. Questa recensione mi ha aiutato a capire meglio, anche se comunque non mi è piaciuto granché il lavoro fatto da Sion Sono…

    • Erasmo De Meo Erasmo says:

      Che una recensioni aiuti a capire è il complimento migliore per il recensore. Certamente è un film che dipende molto dalle disposizioni “estetiche” dello spettatore ed ho visto molti andare a vederlo pensando di trovarsi davanti un film di fantascienza che sono usciti abbastanza delusi. Dimostrazione che le categorizzazioni non abbiano senso con Autori di Cinema come Sion Sono. Aiutano solo a confondere! Non sapevo lo proiettassero anche a Trieste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly