adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Est – Dittatura Last Minute

sabato 24 Luglio, 2021 | di Andrea Moschioni Fioretti
Est – Dittatura Last Minute
Festival
0
Facebooktwittermail

Sperare, lottare, crescere
La storia vera di tre amici ventiquattrenni, Pago, Bibi e Rice, che partono da Cesena per una vacanza di dieci giorni nell’Europa dell’Est. Arrivati a Budapest conosceranno Emil, un uomo che è fuggito dalla Romania di Ceausescu lasciando la famiglia nella capitale. Emil chiede ai ragazzi di portare una valigia ai suoi cari, e nonostante i tre si rifiutino, la valigia, in qualche modo, riesce a partire per Bucarest con loro. Da quel momento, il viaggio si trasformerà in un’avventura rocambolesca e diventerà un’esperienza di vita fondamentale per i tre romagnoli, che vedranno il mondo con occhi diversi.

Gli anni ’80, la televisione commerciale, Battiato, Toto Cutugno, Felicità di Albano e Romina, i vestiti sgargianti, il tutto e subito, i centri sociali, il socialismo, la finta opulenza, il crollo del muro di Berlino: da tutto ciò nasce Est – Dittatura Last Minute, secondo lungometraggio da regista di Antonio Pisu. Ognuno di questi elementi è fondamentale per il racconto e ne arricchisce la trama senza forzature o stereotipi.

La pellicola è ambientata in quel 1989 che tanto ha cambiato gli assetti politici, sociali e territoriali del mondo. Un anno cruciale per il destino di molti, in cui terminava un periodo epocale con la caduta dei regimi comunisti nell’Est europeo. Se da noi il socialismo craxiano stava per rivelare tutte le sue crepe, il popolo rumeno viveva ancora la dittatura e le restrizioni delle libertà fondamentali. I tre giovani protagonisti si renderanno conto di questa miseria e conosceranno le condizioni economiche e sociali in cui era ridotta la Romania; una miseria che sembrava impossibile ad occhi occidentali e che non era mai stata raccontata.

Nonostante la caduta del Muro di Berlino sia solo accennata, nel film è ben chiaro, senza pregiudizi, che esiste un mondo “pre” e “post” quell’evento, e le macerie di tutto ciò si vedono ancora oggi, basta guardare. La normalità a cui si era abituati al tempo era fittizia, scavando bene si trovavano tutte le sue contraddizioni. Ma di normalità necessitano i personaggi di questo film:  i giovani protagonisti che con questo viaggio sperano di poter crescere e passare dalla loro ”adolescenza” all’età adulta; Emil e la voglia di tornare in patria da cittadino libero o la sua famiglia che vorrebbe riabbracciarlo senza dover rinunciare alle cose basilari dell’esistenza. Tutti prendono coscienza che per ottenere ciò che sperano devono lottare, anche se alla fine non è detto che ci si riesca. Pisu, con la sua regia positivamente classica, dichiara fin da subito il suo intento, quello di proporre allo spettatore un racconto di formazione on the road ispirato alla tradizione del cinema nostrano.

Est – Dittatura last minute potrebbe essere la storia di tanti di noi che, come i tre connazionali, hanno intrapreso un viaggio simile. È la storia di uomini di provincia, sì, ma colmi di speranze e voglia di mettersi in gioco. L’ingenuità delle loro azioni e la spontaneità con cui si muovono in un territorio straniero sono tipiche dei personaggi della nostra commedia classica, dove la malinconia e la dura realtà della vita cercano di annientare i protagonisti ma senza riuscirci. La bonarietà e l’arte d’arrangiarsi dell’italiano medio riescono persino a superare, in questo caso, i dettami dittatoriali di Ceausescu. Attraverso una televisione che mostra la caduta del dittatore e i bei filmati originali dell’epoca, registrati dai veri protagonisti della vicenda, viviamo una storia da raccontare, degli eroi per caso, un futuro in cui si spera ma che invece non sarà così roseo… come ben sappiamo.

  • Regia: Antonio Pisu
  • Soggetto: Maurizio Paganelli (libro), Andrea Riceputi (libro)
  • Sceneggiatura: Antonio Pisu
  • Fotografia: Adrian Silisteanu
  • Montaggio: Paolo Marzoni
  • Scenografia: Iuliana Vilsan, Paola Zamagni, Alexandra Takacs
  • Costumi: Magda Accolti Gil, Luminita Mihai
  • Musiche: Davide Caprelli
  • Produzione: Paolo Rossi Pisu, Maurizio Paganelli, Andrea Riceputi per Genoma Films, con Rai Cinema, in collaborazione con Stradedellest Produzioni
  • Distribuzione: Genoma Films (2020)
  • Origine: Italia, Romania 2019
  • Durata: 100’
  • Premi: New York International Film Awards (2020) Miglior storia originale, Miglior Film, Miglior sceneggiatura; Istanbul Film Awards (2020) Miglior commedia, Miglior lungometraggio, Miglior Regia; Druk International Film Awards (2020) Critic’s Choise Award; Calcutta International Film Festival Cult (2020) Outstanding Achievement Awards
  • Interpreti: Lodo Guenzi (Rice), Matteo Gatta (Pago), Jacopo Costantini (Bibi), Paolo Rossi Pisu (Girolamo), Anna Ciontea (Costelia), Ioana Flora (Andra), Liviu Cheloiu (Emil), Ada Condeescu (Simona)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly