adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

…e ora parliamo di Kevin

lunedì 20 Febbraio, 2012 | di Lucia Occhipinti
…e ora parliamo di Kevin
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Parole represse
Impreparata alle difficoltà che il primogenito Kevin le riserva, Tilda Swinton interpreta la parte di una donna in aperto conflitto con la maternità. Ma la tragedia è immane, inspiegabile: Kevin (Ezra Miller) fa irruzione a scuola e compie una strage.

Lei, la madre, si chiede dove abbia sbagliato e rilegge la propria vita alla luce dell’evento che le ha stravolto l’esistenza. I ricordi, allora, si macchiano di rosso. Un’ossessione cromatica che, per tutto il film, tinge sedie e pareti e marchia la coscienza della madre inadatta. Ritenuta colpevole di un’educazione mancata,mediacritica_e_ora_parliamo_di_kevin_290 Tilda Swinton porta in viso i segni dell’espiazione restituendo, con un’interpretazione degna di nota, la gravezza del senso di colpa. Non a caso si chiama Eva, come colei che porta in grembo il peccato e dà origine al male. Arrivata al suo terzo lungometraggio, l’emergente regista britannica Lynne Ramsay bilancia tensione emotiva e ritmo narrativo e, muovendosi tra presente e passato, va in cerca del seme della violenza, trovandolo ora annidato nell’eccessiva durezza della madre, ora nell’accondiscendenza di un padre (John C. Reilly) troppo buonista. Rifacendosi al romanzo Dobbiamo parlare di Kevin della scrittrice Lionel Shriver, …e ora parliamo di Kevin sviscera le controversie di un rapporto madre-figlio fatto di somiglianze e prese di distanza, a tratti speculare: se Eva accetta e tace, Kevin rifiuta e agisce. Inspiegabilmente. Perché uccidere? Ma anche perché risparmiare chi si odia, almeno nell’apparenza? Quest’ultima, l’apparenza, viene messa a nudo dalla macchina da presa che la mostra nelle sue varie declinazioni: nella quotidianità di una famiglia ordinaria e nella straordinarietà di chi, pur di contraddistinguersi, premedita una vera e propria follia. Attraverso i ricordi e i rimorsi di una tormentata coscienza, la storia ci viene linearmente restituita senza risolversi in una redenzione che, abbandonate le fosche tinte del rosso, si tinge inverosimilmente di bianco, lavandosi del peccato. Il film, in ultima istanza, apre una riflessione sulla parola: la parola repressa, che soffoca il disagio di una maternità incarnata nella magrezza di Eva; la parola stentata, che si affatica nella ricerca del dialogo in famiglia e la parola che vorrebbe descrivere l’insensatezza di una tragedia, cogliendone le ragioni, ma che invece lascia posto al silenzio. Davanti all’assurdo nessuna parola è infatti possibile: non c’è ragione che spieghi cosa si celi nel fondo di un abisso.

…e ora parliamo di Kevin [We Need to Talk About Kevin, USA/Gran Bretagna 2011] REGIA Lynne Ramsay.
CAST Tilda Swinton, John C. Reilly, Ezra Miller, Siobhan Fallon Hogan.
SCENEGGIATURA Lynne Ramsay, Rory Kinnear (tratta dal romanzo Dobbiamo parlare di Kevin di Lionel Shriver). FOTOGRAFIA Seamus McGarvey. MUSICHE Jonny Greenwood.
Drammatico, durata 112 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly