adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

In guerra

sabato 24 novembre, 2018 | di Juri Saitta
In guerra
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Dentro la lotta
Nonostante il lavoro sia una delle questioni più importanti e più problematiche della nostra società, soprattutto in tempo di crisi economica e di precarietà, in questi anni il cinema sembra essersene occupato relativamente poco, se non in casi sparsi e sporadici, come per esempio l’italiano Tutta la vita davanti di Paolo Virzì, il britannico In questo mondo libero di Ken Loach o il portoghese A fábrica de nada di Pedro Pinho.

Risulta dunque quasi sorprendente vedere oggi un film come In guerra di Stéphane Brizé (regista di un altro film sul lavoro, La legge del mercato), opera incentrata sulla lotta di alcuni operai francesi che rischiano di essere licenziati perché i dirigenti della loro azienda vogliono chiudere la fabbrica per trasferirla in Romania. mediacritica_in_guerra_290
Una vicenda che l’autore francese narra escludendo quasi completamente le vite private dei personaggi per concentrarsi maggiormente sulla loro battaglia, sulle loro trattative con il governo e con la ditta, oltre che sui loro conflitti interni, in un racconto amaro dal quale emerge l’impotenza (più o meno complice) dello Stato nei confronti dei privati, la complessità della struttura industriale nell’era della globalizzazione, la rilevanza dei mass media e la divisione tra i sindacati più radicali e quelli più moderati.
Il tutto raccontato tramite uno stile di regia energico e “immersivo” – per certi aspetti non lontano da quello di Abdellatif Kechiche –, in cui la cinepresa sta in mezzo ai personaggi per seguirli da vicino nei loro movimenti, nei loro sguardi e nei loro dialoghi, in quella che è una modalità di ripresa che trasmette allo spettatore la sensazione di stare con i protagonisti e di vivere gli eventi insieme a loro.
E anche quando la narrazione deve necessariamente fare dei “riassunti” o delle premesse, il cineasta transalpino crea dei finti servizi giornalistici costituiti dalle inquadrature “sporche” e dagli stacchi “frettolosi” tipici dei telegiornali, dando in questo modo al pubblico l’impressione di vedere qualcosa di veramente accaduto.
Tutti elementi che aumentano l’effetto di realtà e che, contemporaneamente, aiutano a coinvolgere emotivamente lo spettatore. Un risultato, quest’ultimo, al quale contribuiscono anche l’intensa interpretazione di Vincent Lindon e – soprattutto – l’uso molto marcato della musica rock extradiegetica nei momenti più concitati; una scelta che – al contrario delle altre – rende palese ed evidente il gesto creativo alla base di tale progetto filmico.
Il risultato finale è un’opera lucida ma non didascalica, arrabbiata ma non retorica, realista ma non piatta, che riesce a unire ricchezza di contenuti, forza stilistica e presa emotiva. Un’ibridazione non scontata, soprattutto nel cinema politico e militante.

In guerra [En Guerre, Francia 2018] REGIA Stéphane Brizé.
CAST Vincent Lindon, Mélanie Rover, Jacques Borderie, David Rey, Olivier Lamaire.
SCENEGGIATURA Stéphane Brizé, Olivier Gorce, Xavier Mathieu. FOTOGRAFIA Eric Dumont. MUSICHE Bertrand Blessing.
Drammatico, durata 113 minuti.

In guerra
4 1 80%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly