adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Com’è bello far l’amore

giovedì 16 Febbraio, 2012 | di Martina Farci
Com’è bello far l’amore
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Amore e burlesque in 3D
Fausto Brizzi, dopo gli intrecci di Ex e del dittico Maschi contro femmineFemmine contro maschi, torna al cinema proponendo una nuova commedia, Com’è bello far l’amore, girata per la prima volta anche in 3D.

Andrea (Fabio De Luigi) e Giulia (Claudia Gerini) sono una tranquilla coppia di quarantenni, con un figlio adolescente, Simone (Alessandro Sperduti), alle prese con i primi problemi di cuore. Il loro matrimonio, però, ha una pecca: non fanno più l’amore. A risolvere la situazione ci pensa Max (Filippo Timi), un pornodivo amico di Giulia che piomba in casa loro direttamente da Hollywood. Fra consigli ed equivoci, vecchi ricordi e burlesque, fanno di tutto pur di salvare il salvabile.
Finito quindi il periodo dei cinepanettoni, l’Italia, dopo il successo al box-office di Benvenuti al Nord, punta sull’ennesima commedia che non svela e non propone niente di nuovo. Un film che parla di quotidianità del matrimonio, sulla stabilità raggiunta, a discapito di una componente importante ma non sempre fondamentale, il sesso. E per una volta, non c’è di mezzo nessun tradimento. Il film si concentra quindi sulla figura di Filippo Timi, alla prese con il primo ruolo comico. Lo scopo del regista è far ridere con battute simili a barzellette e scene improbabili, ma, tranne che in poche occasioni non ci riesce. L’espressione degli attori, in molti casi, è sempre la stessa, e il “pacchetto film” sembra già visto e rivisto. E non serve a dare profondità l’incipit iniziale con un surreale colloquio tra i fratelli Lumiere sul ruolo del cinema. Opera d’arte o semplice mezzo per nuovi amori in un sala buia ed accogliente meglio ancora con un Bellocchio o un von Trier in sottofondo? La risposta con semplicità nei 97 minuti da trascorrere con spensieratezza in un periodo di crisi, ma niente di più. E la terza dimensione di certo nulla aggiunge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly