adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Big Eyes

sabato 3 Gennaio, 2015 | di Eleonora Degrassi
Big Eyes
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

SPECIALE TIM BURTON
“Che occhi grandi che hai”, “Sono lo specchio dell’anima”
Tim Burton, cantore della diversità e dell’autodeterminazione, ha raccontato favole nere, storie cupe di freak, umani troppo umani, lontani dai “colori” e dalla “norma”.

Il cineasta è l’aedo delle vite perse in partenza, demiurgo e filatore delle trame della nostra anima, pronta a trovare in quei personaggi il suo stesso disagio. Abbiamo percepito ai polsi le mani di forbice di Edward, protesi di dolorosa tristezza, lo spleen rabbioso di La sposa cadavere e così via. E ora, dopo Frankenweenie e Dark Shadows, mediacritica_big_eyes1al’autore torna al cinema con Big Eyes mettendo in scena una delle più grandi frodi dell’arte contemporanea, quella del diabolico Walter Keane/Christoph Waltz ai danni della moglie Margaret Keane/Amy Adams. È difficile essere artista per una donna, separata dal primo marito, con una figlia, nell’America anni ’50/’60, è più “normale” pensare che il padre di quei bambini da crepacuore sia proprio Walter Keane e non la consorte. Si intrecciano quindi due linee di lettura all’interno di questa “luminosa” e “accecante” opera: da una parte la questione sul “bello” e sull’arte (fa eco la questione dell’unicità, dell’autorità e dell’autenticità teorizzata da Walter Benjamin), dall’altra invece quella sulla donna – che inizia a fare i primi passi nel Mondo – e sull’autodeterminazione individuale (tema importante nel cinema di Burton) e sul rapporto con l’uomo, autoritario e dispotico. Se Margaret Keane crea quei bambini tristissimi dagli occhi enormi ed acquosi, è il consorte a renderli “Successo” (cartoline e riproduzioni) con la propria firma. Se per lei c’è una poetica dietro quegli “specchi dell’anima” strabordante – gli occhioni la inseguono, li vede nel volto degli altri e anche nel suo, per lui invece le opere della moglie sono solo merce – l’incipit del film e la sequenza del supermercato; non più solo arte ma anche oggetti commerciali. Margaret accetta le angherie del marito e del mondo Maschio, continuando a sfornare dipinti: nessuna ribellione, solo duro lavoro, forse perché solo tra i colori si sente parte di qualcosa; sulla tela c’è lei, la sua visione del mondo, mentre il gretto e superficiale marito vede solo guadagno. L’ultima fatica burtoniana sembra lontana anni luce da ciò a cui il cineasta ci ha abituato, eppure è profondamente sua (il primo piano della Keane con i suoi occhi disperati). Big Eyes è colorato, ma non per questo privo di ghettizzazione e disperazione, è film di piena luce, ma non per questo privo di ombre. Poco importa se il regista è amico della Keane, poco importa che sia una storia vera, nelle sue mani prende la forma di una favola ironica e incredibilmente drammatica, quella di una principessa, rinchiusa nella torre di un castello, e del suo orco, Walter, istrionico, e violento, che come il lupo fagocita, rubando opere e identità.

Big Eyes [Id., USA 2014] REGIA Tim Burton.
CAST Amy Adams, Christoph Waltz, Krysten Ritter, Jason Schwrtzman, Danny Huston, Terence Stamp.
SCENEGGIATURA Scott Alexander, Larry Karaszewski. FOTOGRAFIA Bruno Delbonnel. MUSICHE Danny Elfman.
Biografico/Drammatico, durata 105 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly