adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Baci rubati (1968)

sabato 30 Agosto, 2014 | di Margherita Merlo
Baci rubati (1968)
Festival
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

71a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, 27 agosto – 6 settembre 2014, Lido di Venezia

SPECIALE VENEZIA CLASSICI
Un uomo qualunque
Di nuovo catapultati in medias res nelle giornate di Antoine Doinel: bambino ne I quattrocento colpi, ragazzo in Antoine e Colette. Baci rubati è il terzo capitolo della saga dedicata al giovane protagonista.

Gli anni sono diventati venti, la vita vera chiama, Antoine risponde improvvisandosi portiere di notte, detective privato, per finire a riparare televisioni a domicilio, poco importa se digiuno delle specifiche abilità e conoscenze richieste soprattutto dalle ultime due professioni. Reinventando ogni giorno il suo mondo, di quel bambino indipendente e ribelle che era stato mantiene la semplicità dell’essere,mediacritica_baci_rubati1a una sorta di disincanto sottolineato da un’espressione tra lo stupito e l’impassibile, così difficile da interpretare. Più volte lo spettatore si illude di essere un esperto conoscitore dei desideri del giovane uomo, delle sue paure, dei suoi sogni, finendo invece per essere sempre lasciato in disparte: emblematica la scena della proposta di matrimonio alla dolce Christine, in cui il malcapitato osservatore si ritrova costretto ad immaginare lo scambio di battute scritto su semplici foglietti di carta, carpendo il tono romantico solo attraverso l’immagine del cavatappi-anello al dito di lei. I nostri occhi non possono spingersi più in là, costretti a spiare di nascosto gli spostamenti dell’eroe, pedinandolo come lui farebbe. La stessa macchina da presa è in perenne ricerca dei personaggi, ma questa sembra non avere fretta, lasciando che siano le relazioni tra le persone a costruire la dinamicità del quadro, intervenendo visibilmente col montaggio solo quando queste si trovano in uno spazio angusto che impedisce loro il moto. Come per il pubblico, anch’essa riceve la sua dose cospicua di porte in faccia, raccogliendo parole senza suono, gesti che comunicano al loro posto, a volte molto più accuratamente di quanto possano fare mille battute. Tale complessità è resa molto più semplice grazie ad una trama facile da seguire proprio perché apparentemente senza molta sostanza: travestita da commediola romantica, rivela la sua natura di dramma pessimista nel far scendere a compromessi il suo protagonista (il matrimonio), nelle illusioni frustrate (l’amante), nella mancata libertà che porta il prima indipendente Antoine a trasformarsi in un signor nessuno, in centomila suoi simili in un prossimo opaco futuro. Afferma Truffaut durante un’intervista: “Ho corso il rischio di abbandonare Baci rubati quindici giorni prima dell’inizio delle riprese, per la vergogna e il disagio. Pensavo: ho delle buone sceneggiature da girare, ci sono dei romanzi magnifici, e io sto per fare in quindici giorni un film dove non si racconta assolutamente niente”. Fortunatamente non l’ha fatto.

Baci rubati [Baisers voles, Francia 1968] REGIA François Truffaut.
CAST Jean-Pierre Léaud, Claude Jade, Daniel Ceccaldi, Claire Duhamel.
SCENEGGIATURA Bernard Revon, François Truffaut, Claude De Givray. FOTOGRAFIA Denys Clerval. MUSICHE Antoine Duhamel.
Commedia, durata 90 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly