adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Tir

mercoledì 12 Marzo, 2014 | di Andrea Moschioni Fioretti
Tir
In sala
0
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Discorsi tra uomini
Fin dalla sua nascita, Mediacritica ha cercato di avanzare una critica che in qualche modo si distinguesse, per approfondimenti e punti di vista, da quella più generalista presente online.

Per la maggior parte delle testate web che parlano di cinema, Tir di Alberto Fasulo ha vinto un immeritato Marco Aurelio d’Oro (e qui si dovrebbe aprire un capitolo a parte sui premi internazionali dati quest’anno al cinema italiano). Fasulo, al suo secondo lungometraggio dopo il documentario Rumore bianco sul Tagliamento, ha realizzato, invece, un prodotto curioso e che in qualche modo dialoga con molto cinema contemporaneo. Con la storia di Branko e del suo camion, Fasulo ha raccontato molto del nostro oggi in cui la solitudine e l’individualismo mediacritica_tir_290sono all’ordine del giorno, e la ricerca del denaro comporta soprattutto fare delle rinunce trasformando la propria ambizione sociale. Lo sguardo documentario non fa che aumentare la verosimiglianza che, anche se sappiamo essere “costruita” , non perde di consistenza e di salda attendibilità. E a proposito di film premiati da giurie internazionali – al festival di Roma il presidente era James Gray – Tir convive e dialoga con La grande bellezza sorrentiniana: se Jep Gambardella è fagocitato dalla massa e dalla confusione e solo rifugiandosi nei suoi ricordi e nella solitudine riesce ad elevarsi, Branko soffre del suo isolamento e routine. Sono entrambi uomini che hanno rinunciato o rinunciano a qualcosa: Sorrentino ci mostra il caos e la perdizione di un’Italia volutamente sopra le righe e forse finta, Fasulo invece lo racconta con l’oggi triste e dettato dalle logiche di un futuro imprevedibilmente insicuro. Altro dialogo, già sottolineato ma non comparato, che fuoriesce dalla visione di Tir è quello con Cosmopolis di Cronenberg, dove l’individuo diventa una prosecuzione della macchina intesa come habitat e soprattutto componente fondamentale della propria esistenza. Se in Cronenberg la mutazione del protagonista, fisica e mentale, avveniva in parallelo a quella della sua limousine, qui Branko è oppresso e parte integrante del suo automezzo che non vive senza di lui e viceversa. Fasulo conosce bene la materia e lo dimostra con una semplicità di regia e con un punto di vista che mantiene sempre i corpi, macchina e non, in primo piano. Un piccolo film che ha al suo interno tante riflessioni che le poche righe di questo pezzo non riescono ad affrontare in toto. Probabilmente Fasulo non si è reso conto di aver toccato tutto ciò, forse non l’ha mai pensato, ma sopportate la chiave di lettura di un vecchio mediacritico che trova ancora nel cinema la forza di saperci raccontare e parlare!

Tir [id., Croazia/Italia 2013] REGIA Alberto Fasulo.
CAST Branko Zavrsan, Lucka Pockja, Marijan Sestak.
SCENEGGIATURA Enrico Vecchi, Carlo Arciero, Branko Zavrsan, Alberto Fasulo. FOTOGRAFIA Alberto Fasulo. MUSICHE Riccardo Spagnol.
Drammatico, durata 85 minuti.

VOTA IL FILM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly