adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

The Imitation Game

sabato 3 Gennaio, 2015 | di Massimo Padoin
The Imitation Game
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Guardare sia il dito che la luna
È quasi come non fosse come avrebbe voluto essere, o come se più semplicemente simulasse di essere qualcos’altro. The Imitation Game è un film edulcorato nella sua forma per raccontare invece qualcosa che sottotraccia dimostra essere ben poco rassicurante.

Il rapporto tra l’uomo e la macchina è il nucleo costantemente depistato della pellicola, e non come lo era in Lei verso qualcosa (un software) di già esistente, ma tra un uomo (il matematico Alan Turing) e il potenziale di un macchinario ipotizzato. Una relazione sentimentale, come il nome dato alla macchina mostra, Christopher, mediacritica_the_imitation_gameche è lo stesso dell’unico ragazzo con cui Alan instaurò all’università un rapporto, ben più di un’amicizia. È una relazione che dimostra anche la difficoltà di Alan a riconoscersi solamente nel modo di razionalizzare umano, oppure, al contrario, il dubbio di riconoscere nella macchina la possibilità di pensare, per essere invece un affacciarsi costante tra i due, rispecchiandosi. Ed è un rapporto portato alle estreme conseguenze, al degrado fisico e mentale di un’impotenza sessuale imposta ad Alan, senza che questa però interferisca con il suo relazionarsi verso lo strumento. In mezzo a The Imitation Game certamente non c’è solo questo, ma anche il secondo conflitto mondiale di un bellicismo antiretorico combattuto da dei matematici intenti a decrittare messaggi tedeschi, costretti poi a giocare a Dio attraverso le statistiche per decidere quali operazioni naziste sabotare o meno. Ma anche il rapporto problematico e conflittuale del genio con il resto della società, come quello contraddittorio con la finta moglie di Alan – unica vera sua confidente – e quello di un’omofobia societaria punitiva. Ma tutti questi sono elementi che vengono utilizzati per dare alla pellicola un tono rassicurante e per farsi piacere il più possibile, quasi uno svilupparsi gentile e un dissimulare la reale portata di un’ossessività che sottotraccia porta Alan, anche per scelta, ad autodistruggersi. Ma The Imitation Game in fondo è anche un film che continua a specchiarsi su se stesso, intreccia continuamente i propri nuclei narrativi e tematici facendosi osservare costantemente come altro, per indurci indirettamente al vero cuore della questione: un codice crittografato in cui il significato è costantemente sotto i nostri occhi nonostante non ci appaia comprensibile, insomma quasi come vedere allo stesso tempo la luna e il dito. In fondo sarebbe un plot che avrebbe potuto interessare a Cronenberg, con altri modi e una differente enfatizzazione, meno edulcorato e più viscerale e sincero, quindi meno piacente e più fastidioso. Ma The Imitation Game vuole essere anche qualcosa che dissimula per non mostrarsi pienamente, che in fondo non è altro che un modo per rappresentare il gioco dell’imitazione di Turing, e che forse è il peggior complimento che gli si possa rivolgere, o il miglior difetto.

The Imitation Game [Id., USA 2014] REGIA Morten Tyldum.
CAST Benedict Cumberbatch, Keira Knightley, Mark Strong, Matthew Goode.
SCENEGGIATURA Graham Moore. FOTOGRAFIA Óscar Faura. MUSICHE Alexandre Desplat.
Drammatico, durata 114 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly