adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

Questa settimana

I segreti di Wind River

sabato 7 aprile, 2018 | di Marco Longo
I segreti di Wind River
In sala
1
Facebooktwittergoogle_plusmail
Voto autore:

Sopravvivere o cadere
Cory Lambert è un cacciatore di predatori nella riserva indiana di Wind River, margine ultimo del durissimo paesaggio invernale del Wyoming. Mentre segue le tracce di un puma che minaccia gli allevamenti locali, scopre il cadavere abusato di una giovane ragazza indiana. È presto chiaro che si tratti di omicidio.

Per Cory non è soltanto un crimine contro la comunità di cui fa parte, ma il richiamo brutale a un dolore profondo, con cui ha imparato faticosamente a convivere da tre anni: sua figlia, amica della vittima, era morta in circostanze altrettanto misteriose, abbandonata esangue alla natura selvaggia.mediacritica_i_segreti_di_wind_river_290 Intanto l’FBI, per gettare luce sul caso, invia a Wind River la recluta Jane Banner, senza esperienza ma coriacea, che individua immediatamente in Cory un punto di riferimento per le indagini. Da qui comincia il lungo ma lineare percorso di I segreti di Wind River, con cui Taylor Sheridan, premiato per questa sua prima vera regia all’Un Certain Regard di Cannes 2017, chiude idealmente una personale trilogia da sceneggiatore, che includeva Sicario e Hell or High Water.
Tutto funziona in questo ibrido dolente fra thriller e western, dove però non è solo il mistero narrativo della ricerca del colpevole a interessare l’autore, bensì la geografia, fisica e umana, in cui questa ricerca preme sulle ferite dei personaggi. Una ferita che attiene al dolore quasi atavico della perdita, o della privazione, che la comunità indiana quotidianamente deve affrontare e che non riguarda soltanto i molti crimini da cui è colpita, ma la temperatura morale entro cui è condannata a vivere: ogni giorno a Wind River occorre scegliere se vivere o morire, far esplodere una rabbia che urla dentro di sé o imparare a convertirla in forza interiore, abitare il dolore o lasciarsi cadere e soccombere. Questa dimensione di sopravvivenza è affrontata da Sheridan con sguardo terso, quasi naturalista, ben lontano dalle tensioni metafisiche dei Coen o de Il silenzio degli innocenti, immancabilmente affiancati a questo film in nome di oblique strategie promozionali. La stessa risoluzione del crimine si genera attraverso una rottura improvvisa del plot – con un flashback essenziale e piuttosto memorabile – che ben dimostra come la violenza e il male siano per Sheridan meccanismi a orologeria insiti nella cultura e nella vita di un luogo, alimentati dalla dialettica incessante tra individuo e tessuto sociale. Fanno il resto gli spaventosi paesaggi innevati del Wyoming, correlativo oggettivo di una purezza selvaggia solcata dai rasoi delle motoslitte e dal sangue dei più deboli, gli ottimi interpreti – primo fra tutti Jeremy Renner, che in mano ha un conflitto morale molto sottile e difficile – e le splendide suggestioni sonore di Nick Cave e Warren Ellis.

I segreti di Wind River [Wind River, USA/Regno Unito/Canada 2017] REGIA Taylor Sheridan.
CAST Jeremy Renner, Elizabeth Olsen, Graham Greene, Hugh Dillon, Gil Birmingham, Jon Bernthal.
SCENEGGIATURA Taylor Sheridan. FOTOGRAFIA Ben Richardson. MUSICHE Nick Cave, Warren Ellis.
Thriller, durata 111 minuti.

I segreti di Wind River
3 3 60%

One Comment

  1. Moschio says:

    Un gran bel film! L’ho trovato superiore a Tre manifesti… con cui condivide alcune tematiche e la figura di uomini “incapaci a stare al mondo”. Voto:7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly