adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Corpo Celeste

lunedì 30 Maggio, 2011 | di Francesco Grieco
Corpo Celeste
In sala
1
Facebooktwittermail
Voto autore:

Mi sintonizzo con Dio, è la frequenza giusta
Il film, che mostra un’immagine sconcertante – per chi guarda – dell’Italia meridionale più arretrata, non giudica, non pontifica, si limita a raccontare, riuscendoci dignitosamente.

L’assenza di musica extradiegetica rivela la chiara intenzione di Alice Rohrwacher di spogliare la materia filmica di ogni inutile orpello. Corpo Celeste è focalizzato quasi interamente sulla protagonista e lo spettatore condivide il punto di vista, l’ottica estraniata, lo spaesamento di Marta, solitaria e timida, tornata a Reggio Calabria con la madre e la sorella,Corpo-celeste dopo dieci anni in Svizzera.
L’impatto con la nuova realtà è tutt’altro che facile: alle difficoltà tipiche della crescita adolescenziale e alla rivalità con la sorella gelosa si aggiungono l’ignoranza, il razzismo diffuso, la mancanza di veri valori, che caratterizzano familiari e conoscenti. La cuginetta di pochi anni è già sulla buona strada per diventare un’aspirante velina. La zia non compra più il pesce del Mediterraneo perché i “clandestini”, i “marocchini” che vi affogano, lo rovinano.
La parrocchia dove Marta segue le lezioni di catechismo per la cresima, ha un prete, don Mario, interessato solo a raccogliere voti elettorali per il suo candidato e a fare carriera altrove. La catechista, Santa, è una fanatica che insegna ai ragazzi canzoncine idiote e non esita a schiaffeggiare Marta, per reprimerne la capacità di giudizio critico, l’indipendenza di pensiero. Quando la donna viene a sapere che don Mario vuole lasciare la parrocchia, esclama, preoccupata: “Chissà chi mandano al posto vostro, magari uno di quei preti stranieri”.
Marta può solo osservare l’ambiente che la circonda, salendo sulla terrazza del suo palazzo e guardando i coetanei che giocano nella fiumara, adibita a discarica. Nel finale aperto, ma inevitabilmente liberatorio, li raggiunge, con il vestito della cresima indosso, e scopre ironicamente che il vero miracolo è la coda di una lucertola ancora in movimento, staccata dal corpo.

Corpo Celeste [id., Italia/Svizzera/Francia 2011] REGIA Alice Rohrwacher.
CAST Yle Vianello, Salvatore Cantalupo, Anita Caprioli, Renato Carpentieri.
SCENEGGIATURA Alice Rohrwacher. FOTOGRAFIA Helene Louvart.
Drammatico, durata 100 minuti.

One Comment

  1. Pingback: Le meraviglie - Mediacritica – Un progetto di critica cinematografica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly