adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Dylan Dog – Il film

sabato 19 Marzo, 2011 | di Mattia Filigoi
Dylan Dog – Il film
In sala
0
Voto autore:

A.A.A. indagatore dell’incubo cercasi
Dylan Dog si è trasferito a New Orleans (girare a Londra costava troppo), ha come assistente un idiota di nome Marcus (la famiglia Marx non ha acconsentito all’uso dell’immagine di Groucho), ha dipinto di nero il suo Maggiolino (la Disney detiene i diritti di ogni Maggiolino bianco da Herbie in poi) e non si occupa più di mostri ma di corna e frodi fiscali.

Purtroppo per lui, in un mondo abitato da non morti (vampiri, licantropi e zombi) è difficile non scontrarsi con qualche mostro, o con qualche fanatico religioso deciso a purgare la terra da ogni male utilizzando indistruttibili demoni preistorici…
Chiunque cercasse in Dylan Dog – Il filmDylan_Dog una qualsiasi traccia dell’italico fumetto di Tiziano Sclavi, è meglio che ripieghi subito su Dellamorte Dellamore, film di Soavi tratto dall’omonimo romanzo di Sclavi, fonte prima per la creazione dell’indagatore dell’incubo. Qui, più che il personaggio Dylan Dog in sé, sono le atmosfere grottesche, erotiche, splatter e dissacranti che riprendono con successo quelle del fumetto, a dare un senso al parallelo tra pellicola e carta stampata, in un film non sempre riuscito, ma bizzarramente divertito.
Nel “nuovo” Dylan Dog di Munroe tutto questo scompare in una sceneggiatura patchwork che ruba un po’ dappertutto nella nuova mitologia hollywoodiana delle creature delle tenebre: dai vampiri edonisti che vendono il proprio sangue come droga (da True Blood) ai licantropi cattivi ma non troppo (da Underworld), passando per mostri troppo simili a quelli di Resident Evil (film e videogioco) e terminando con un finale alla Blade. Nel mezzo: attori ridicoli, battute di rara banalità, scene d’azione edulcorate tutt’altro che appassionanti e una microscopica scena di sesso (con vestiti) della durata di dieci secondi. Un’unica idea interessante: gli zombi, descritti come dei fifoni, che si sono adattati controllando la loro fame di carne umana tramite hamburger di vermi e larve, e che combattono la putrefazione comprando in appositi negozi le parti anatomiche ormai inutilizzabili. Troppo poco comunque, per un film che andrebbe vietato ai maggiori di quattordici anni.

Dylan Dog – Il film [Dylan Dog: Dead of Night, USA 2010] REGIA Kevin Munroe.
CAST Brandon Routh, Sam Huntington, Anita Briem, Peter Stormare.
SCENEGGIATURA Thomas Dean Donnelly, Joshua Oppenheimer. FOTOGRAFIA Geoffrey Hall. MUSICHE Klaus Badelt.
Commedia/horror, durata 107 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly