adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Contagion

lunedì 12 Settembre, 2011 | di Matteo Nicola Bottino
Contagion
In sala
2
Facebooktwittermail

Homo homini lupus
Un bicchiere, una carta di credito, un cellulare, una maniglia, il corrimano dell’autobus, la pulsantiera dell’ascensore, una stretta di mano, qualsiasi oggetto o semplice gesto sembra veicolare un nuovo e sconosciuto virus che inizialmente si manifesta come una banale influenza ma nel giro di poche ore porta alla morte.

Macao, Hong Kong, Londra, Tokyo, Chicago, Minneapolis sono solo le prime metropoli colpite ma presto la pandemia si diffonde a livello mondiale, scatenando il panico tra la popolazione. Iniziano così sciacallaggi, furti, violenze mentre il numero di contagiati e morti sale vertiginosamente. In attesa di un vaccino l’unica soluzione è l’isolamento sociale, chiudersi in casa, evitare ogni contatto. È questo lo scenario apocalittico ipotizzato da Steven Soderbergh in Contagion, presentato Fuori Concorso alla 68ª Mostra del Cinema di Venezia. Seguiamo le storie di cinque personaggi, interpretati da altrettante star e Premi Oscar, in giro per il mondo. Persone diverse, più o meno comuni, ma tutte strettamente collegate tra loro che compongono un unico grande mosaico, esattamente come accadeva in Traffic. Aggirando con intelligenza stereotipi e convenzioni del genere, Contagion si presenta come uno dei migliori film catastrofici degli ultimi anni, oltre che specchio della nostra contemporaneità, dal rischio e la paura per la pandemia che ciclicamente e annualmente si affacciano, chiamandosi una volta Sars, l’altra influenza suina, alla globalizzazione (al primo problema dogane e confini vengono chiusi), fino ai sistemi di comunicazione e informazione. Emblematico a questo proposito il personaggio interpretato da Jude Law, giornalista freelance e blogger attivista, sorta di Julian Assange in piccolo e un po’ stolto, in lotta contro poteri forti, Enti, Istituzioni Internazionali e Corporazioni che mentono e proteggono le élite a scapito delle persone “semplici” o delle popolazioni più povere. E se è vero che Soderbergh in mezzo a quest’umanità terrorizzata e putrescente sceglie di focalizzarsi solo su personaggi tutto sommato positivi, il film si chiude su uno scenario tutt’altro che conciliante e consolatorio. Solo allo spettatore è infatti concesso vedere l’origine del virus, dopo di ché il time code si azzera e riparte da capo. Nell’attesa di un altro virus, di un’altra pandemia.

2 Comments

  1. Toma says:

    Proprio ora su Italia1. Pare interessante.

  2. Vin says:

    Quando c’è Marion, tutto diventa bello 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly