adidas nmd city sock adidas nmd city sock adidas nmd city sock gum pack release date info adidas NMD R1 Trail adidas nmd city sock gum soles adidas nmd city sock gum pack adidas nmd city sock nmd city sock primeknit core blacklush blue adidas nmd city sock black gum where to buy adidas nmd city sock winter wool adidas nmd city sock primeknit s79150 core black adidas nmd city sock core black adidas nmd primeknit city sock black adidas nmd city sock core black lush blue release date adidas NMD R1 PK adidas nmd chukka receives og colorway NMD City Sock PK adidas nmd chukka 2 adidas NMD R1 Triple Black comparing og adidas nmd r1 nmd chukka

In questo numero

Vergine giurata

sabato 21 Marzo, 2015 | di Massimo Padoin
Vergine giurata
In sala
0
Facebooktwittermail
Voto autore:

Il ragazza con il fucile
Cos’è una vergine giurata? Un rito proprio della cultura di alcune regioni albanesi che seguono il codice Kanun, è una donna che decide di diventare uomo senza interventi chirurgici che ne modifichino il sesso, ma attraverso una semplice trasformazione estetica. Una fascia che nasconde i seni e taglio dei capelli, sono gli unici strumenti tramite i quali queste donne diventano uomini, che accettano inoltre di non concede la propria verginità a nessuno.

Sono persone che nascono e crescono come donne ma invecchiano come uomini, assumendone progressivamente i tratti fisionomici. La reale e lenta trasformazione di chi decide d’abbracciare un’altra identità in questo modo, è una trasformazione più forte di una qualsiasi operazione di cambio di sesso o cura ormonale.mediacritica_vergine_giurata La domanda che nasce è, perché una donna dovrebbe farsi ciò? Abbandonare la propria identità femminile a favore di una maschile, e assecondare bisogni che non sente a discapito di necessità reali? In Vergine giurata vediamo Mark/Hana trasferirsi dalla sorella a Milano, abbandonando la rigida vita pastorale nel villaggio montano albanese, ci fa comprendere la sua scelta tramite un continuo intervallarsi tra presente e passato. Passato che delinea il rapporto d’affetto con la sorella, di ammirazione per il ruolo del padre e, più indirettamente, quello con la madre, oltre alla difficile convivenza con la microsocietà del villaggio, che mal vede una ragazza intenzionata a vivere imbracciando un fucile. Proprio in ciò si nasconde il fulcro del dilemma, a cui la regista esordiente Laura Bispuri nega facili risposte, quanto la scelta di Hana sia dettata dalla convenienza o dalla costrizione, quanto la decisione della ragazza sia dovuta dalla sottomissione alla rigidità identitaria culturale del posto, o quanto la fascinazione per un ruolo maschile l’abbia frenata, per lungo tempo, dalla possibilità di esprimere la propria femminilità in tutte le sue sfaccettature al di fuori di un contesto arcaicamente maschilista e patriarcale. Una risposta forse si trova nel mezzo, Hana non ha mai messo in discussione i dogmi culturali di chi nega alla donna ogni forma di equiparazione al sesso dominante, ma il processo di riappropriazione della propria femminilità, dopo il trasferimento a Milano e anche grazie al rapporto nato con la nipote, mostrano quanto la decisione di diventare una vergine giurata fosse guidata dall’accettazione sottomessa a un ruolo. Vergine giurata mostra la trasformazione di donne che solo tramite l’accettazione divengono somaticamente uomini – le due brevi apparizioni Pal ne sono esempio indelebile -, lente e ineluttabili metamorfosi che segnano epidermicamente il corpo più dell’identità mentale. Vergine giurata, dietro all’intelligenza del racconto e della violenta lentezza trasformativa del corpo, si omologa purtroppo stilisticamente al classico décupage medio autoriale fatto di camera a mano, jump cut, rarefazione ambientale e di rapporti, che rischiano superficialmente di far perdere identità a una pellicola che al contrario un’identità ce l’ha, tanto forte quanto la riaffermazione sessuale della sua protagonista.

Vergine giurata [Italia 2015] REGIA Laura Bispuri.
CAST Alba Rohrwacher, Flonja Kodheli, Lars Eidinger, Luan Jaha.
SCENEGGIATURA Laura Bispuri, Francesca Manieri. FOTOGRAFIA Vladan Radovic. MUSICHE Nando di Cosimo.
Drammatico, durata 90 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

adidas yeezy boost 350 turtle dove transcends sneakers adidas yeezy 350 boost turtle dove restock re release adidas yeezy 350 boost black release date yeezy 350 boost low yeezy boost 350 pirate black yeezy boost 350 low adidas yeezy boost 350 v2 black white yeezy boost 350 moonrock adidas yeezy 350 boost moonrock release date moonrock yeezy 350 boost legit real fake on foot look adidas yeezy boost 350 oxford tan adidas yeezy boost 350 v2 zebra another look adidas yeezy boost 350 oxford tan even more images yeezy 350 moonrock release date adidas yeezy 350 boost black adidas yeezy 350 boost low heres where you can cop the black adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost low adidas yeezy 350 boost 10 reasons why the adidas yeezy 350 boost will sell out instantly